Giuseppe Pennuto

Il proprietario del veicolo subisce, in qualità di coobbligato con il trasgressore, le conseguenze per eventuali sanzioni accessorie o per il mancato pagamento delle sanzioni amministrative principali conseguenti alle violazioni del Codice della Strada commesse da un terzo a bordo del veicolo a quest’ultimo affidato.

Il ricorso al Prefetto, redatto su carta libera, può essere presentato all’Ufficio o Comando da cui dipende l’agente che ha rilevato l’infrazione: dunque non si comprende a quale vizio di forma lei si riferisca.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.