Piero Ciottoli

Le conviene non formalizzarsi troppo sugli esiti della successione per quanto riguarda il versamento del canone di locazione che, in punta di diritto, andrebbe versato in un conto corrente intestato alla comunione ereditaria in attesa che la divisione ereditaria venga effettuata.

Infatti, ll conduttore che, alla morte del locatore, continui in buona fede a versare i canoni nelle mani dell’erede legittimo e legittimario è liberato dalla propria obbligazione, senza che rilevi né che esista controversia tra i coeredi sull’attribuzione dell’eredità (Corte di cassazione, ordinanza 8581/2012).

Una volta che la successione sarà definita, potrà stipulare un nuovo contratto con i coeredi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.