Annapaola Ferri

A quanto ci è dato capire, sembra si vorrebbe, con il quesito, sapere se la pretesa del Ministero della Giustizia è prescritta: a tale proposito va detto che per il soggetto per il quale il diritto di riscossione potrebbe prescriversi (ovvero il notificante, nella fattispecie Ministero della Giustizia) il termine interruttivo del decorso della prescrizione si identifica con la data in cui la pretesa viene affidata al servizio postale per la notifica al debitore inadempiente.

In altre parole, bisogna procedere con accesso agli atti presso l’avvocatura dello Stato per conoscere, dall’esame della ricevuta AR, la data di consegna al servizio postale della comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione, e confrontare tale data con quella di deposito della sentenza in cancelleria (7 dicembre 2010). Se l’intervallo temporale fra le due date è maggiore di dieci anni, il debito è prescritto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.