Prescrizione delle spese processuali di una causa trattata in cassazione

il giorno 09 dicembre 2020, l’avvocatura dello stato mi notifica il pagamento di spese processuali per una causa persa, contro il ministero delle finanze, trattata nella suprema corte di cassazione il giorno 11 novembre 2010. Depositata in cancelleria il giorno 07 dicembre 2010.

A quanto ci è dato capire, sembra si vorrebbe, con il quesito, sapere se la pretesa del Ministero della Giustizia è prescritta: a tale proposito va detto che per il soggetto per il quale il diritto di riscossione potrebbe prescriversi (ovvero il notificante, nella fattispecie Ministero della Giustizia) il termine interruttivo del decorso della prescrizione si identifica con la data in cui la pretesa viene affidata al servizio postale per la notifica al debitore inadempiente.

In altre parole, bisogna procedere con accesso agli atti presso l’avvocatura dello Stato per conoscere, dall’esame della ricevuta AR, la data di consegna al servizio postale della comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione, e confrontare tale data con quella di deposito della sentenza in cancelleria (7 dicembre 2010). Se l’intervallo temporale fra le due date è maggiore di dieci anni, il debito è prescritto.

23 Dicembre 2020 · Annapaola Ferri



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prescrizione delle spese processuali di una causa trattata in cassazione