Giovanni Napoletano

Non è la prima volta, e non sarà l’ultima, in cui una compagnia di servizi pretende dal cliente una somma non dovuta: l’approccio del presunto debitore, peraltro, a fronte della pretesa, è stato corretto e non richiede ulteriori suggerimenti. Innanzitutto il creditore deve dimostrare di aver diritto ad esigere il credito, nella fattispecie almeno mostrando al presunto debitore la fattura che sarebbe rimasta in sospeso.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.