Ornella De Bellis

Evidentemente la società X (debitore principale) non ha rimborsato integralmente il prestito anche dopo la sottoscrizione del concordato preventivo (l’adempimento riferitole, può darsi sia una falsa notizia), la posizione debitoria è stata classificata a sofferenza e non è stata dichiarata la perdita a bilancio da parte del creditore.

Quindi, mensilmente la segnalazione viene rinnovata nella Centrale Rischi (CR) della Banca D’Italia, e riguarda, ovviamente, sia il debitore principale (la società X oppure la compagine sociale che ha ereditato l’obbligazione) sia il fideiussore (lei). Come prescrive la normativa vigente.

La storia potrebbe proseguire anche per secoli, fino a quando la banca creditrice non iscriverà la perdita a bilancio e/o non cederà il credito a terzi.

Se vuole, può interrompere la catena, saldando il debito. Dopo 36 mesi il suo nominativo scomparirà dall’archivio CR.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca