Michelozzo Marra

Una volta ottenuto il decreto ingiuntivo, se il debitore non è nullatenente e percepisce almeno uno stipendio o una pensione, il creditore potrà essere incentivato ad accettare una soluzione stragiudiziale della controversia solo a condizione che il rimborso del debito avvenga in un’unica soluzione oppure con rate mensili almeno superiori al 20% dell’accredito mensile stipendiale o pensionistico.

Il decreto ingiuntivo diventa inefficace qualora la notifica non sia eseguita nel termine di sessanta giorni dalla pronuncia (articolo 664 del codice di procedura civile).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca