Andrea Ricciardi

Agganciandomi alla precedente risposta il dubbio che resta è che la formula “l’agenzia può procedere a verifiche documentali entro 4 mesi..” implica che verrà sicuramente pagata dopo tale periodo e non sicuramente mediante il sostituto d’imposta nel mese di Luglio (o ottobre a partire dal 2021 con il nuovo calendario). Corretto?

Corretto, infatti c’è proprio scritto che il rimborso che risulta spettante al termine delle operazioni di controllo preventivo è erogato dall’Agenzia delle entrate, con le stesse modalità previste nel caso di 730 presentato dai contribuenti privi di sostituto d’imposta, entro il sesto mese successivo al termine previsto per la trasmissione della dichiarazione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.