Carla Benvenuto

Si tratta, in pratica, di un investimento a medio lungo termine: il creditore, ad esempio, potrebbe decidere di anticipare altri soldi per ottenere un decreto ingiuntivo, prima che decorra il termine quinquennale di prescrizione, al fine di iscrivere ipoteca giudiziale il cui valore sarebbe comprensivo delle ulteriori spese legali e di procedura sostenute.

Evidentemente, con l’intervenuta iscrizione del vincolo ipotecario sull’immobile di proprietà ed il rischio di successivo pignoramento, espropriazione e vendita all’asta dello stesso da parte del creditore, il debitore potrebbe anche decidere di pagare il dovuto, ovvero il debito originario (3.500 euro) gravato da tutte le spese sostenute dal debitore nella procedura di escussione forzata, oltre agli interessi legali maturati nel frattempo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca