Carla Benvenuto

Semplicemente dapprima diffidando il creditore, con raccomandata AR, dal persistere nelle molestie telefoniche: se tale azione dovesse risultare inefficace, presentando querela all’Autorità Giudiziaria, recandosi nel più vicino posto di polizia.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca