Tullio Solinas

Quello che Agenzia delle Entrate Riscossione potrà fare è pignorare presso l’INPS un quinto della pensione eccedente il minimo vitale, che nel 2020 si aggira intorno ai 689,74 euro, dal momento che il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale (459,83 euro) aumentato della metà.

In pratica l’INPS, per i debiti contributivi accumulati a causa del mancato pagamento del minimo forfetario dovuto nel periodo in cui lei ha svolto attività di lavoro autonomo, potrà prelevare dalla sua pensione il 20% di (750 – 690) euro, ovvero il 20% di 60 euro, pari a 12 euro mese circa.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.