Carla Benvenuto

Ma se pago il debito di 8500 euro o rateizzo dovrò ugualmente ricorrere all’avvocato? Mi sembra un controsenso. Alla fine sono i soldi che vogliono o sbaglio?

Certo, il debitore potrebbe servirsi di quella che si chiama procedura di conversione del pignoramento: l’articolo 495 del codice di procedura civile dispone che, prima che sia disposta la vendita o l’assegnazione del bene pignorato, il debitore sottoposto ad azione esecutiva può chiedere di sostituire alle cose i pignorate una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all’importo dovuto al creditore pignorante , comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese.

Ma dovrà versare in unica soluzione (e non a rate) qualcosina in più degli 8.500 euro iscritti a ruolo, oppure dovrà presentare al giudice una ulteriore istanza di rateizzazione che potrà essere, o meno, accettata.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca