Chiara Nicolai

La successione testamentaria in caso di coniuge premorto e due figlie prevede che 1/3 della massa ereditaria vada a ciascuna delle due figlie ed 1/3 sia disponibile al de cuius per assegnarla a chi gli pare.

Se il valore dell’immobile lasciato al nipote supera 1/3 del valore dell’eredità relitta (quella lasciata al decesso) può essere avviata dalla zia azione di riduzione delle disposizioni testamentarie per lesione della quota di legittima.

Questo, indipendentemente da una eventuale rinuncia all’eredità da parte di sua madre.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.