Marzia Ciunfrini

I creditori non possono impugnare la donazione perché il donatario non è un debitore e può liberamente disporre dei propri beni. Tuttavia, al decesso del donatario i creditori possono chiedere al giudice, in nome e per conto del debitore, di procedere alla riduzione delle donazioni effettuate in vita dal de cuius.

L’unico modo per evitare che il debitore erede non paghi i suoi creditori è quello di azzerare il patrimonio che sarà lasciato agli eredi dal defunto con alienazioni e non attraverso donazioni, oppure donare (o lasciare in eredità con testamento) al debitore il diritto di abitazione su un immobile della massa ereditaria (si legga a tale proposito questo articolo).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca