Simone di Saintjust

Certamente i termini della questione sono adesso più chiari rispetto a quanto emerso nella precedente domanda: la voltura è stata effettuata a favore di una delle due ex coinquiline e nel calcolo del conguaglio emerge un debito per il precedente cliente pari all’importo relativo ai consumi fatturati con le due ultime bollette.

Se non può, o non vuole pagare, la società creditrice potrà attivarsi direttamente per ottenere il pagamento coattivo dell’importo, oppure cederà il credito ad una società di recupero crediti. Dipende da quali sono le politiche di gestione delle morosità.

Un’altra ipotesi da tenere in considerazione è che in futuro potrà avere qualche difficoltà a sottoscrivere un nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica e gas, anche con una società diversa da quella con la quale è in debito, e dovrà gioco forza regolarizzare la sua posizione con l’attuale creditore.

E’ escluso che il rimborso del debito possa essere richiesto agli attuali, nuovi, clienti per i consumi associati alla precedente utenza prima della voltura.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.