Valida la notifica della cartella esattoriale con raccomandata a/r

Le norme sulla riscossione esattoriale stabiliscono che la cartella di pagamento può essere notificata anche dagli ufficiali della riscossione, oltre che da altri soggetti abilitati dal Concessionario stesso, anche con con invio di raccomandata con avviso di ricevimento.

Ne discende, come peraltro ritenuto anche dalla giurisprudenza di legittimita’, che è valida la notifica effettuata direttamente dal Concessionario, senza cioè l’intermediazione degli ufficiali notificatori; resta ferma la necessità di ricorrere all’ufficio postale, essendo espressamente indicata la modalità dell’invio della raccomandata con avviso di ricevimento. È infatti appena il caso di ricordare, che l’unico soggetto abilitato alla spedizione della raccomandata A/R è esclusivamente Poste Italiane e non anche le società di posta private.

Consegue inoltre che, trattandosi di notifica non perfezionata tramite gli ufficiali a ciò abilitati (ufficiali giudiziari e messi notificatori), non vi può essere spazio per la relata, che è prevista nei soli casi di notifica a mezzo degli agenti notificatori.

Si tratta, in sintesi, di quanto espresso dai giudici di merito della Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Calabria nella sentenza numero 406/7/14.

20 Aprile 2014 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Notifica postale diretta della cartella esattoriale - è valida?
La questione è stata molto controversa e le sentenze sul punto discordanti, almeno fino al 19 settembre 2012, data in cui è stata pubblicata la pronuncia numero 15746 a cura della sezione tributaria della Corte di cassazione. Il problema nasce in quanto l'articolo 26, primo periodo, del DPR numero 602/73 prevede che: "La cartella è notificata dagli ufficiali della riscossione o da altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge ovvero, previa eventuale convenzione tra comune e concessionario, dai messi comunali o dagli agenti della polizia municipale". Il secondo periodo dello stesso articolo 26 aggiunge che: "la notifica ...

Notifica postale diretta della cartella esattoriale
Già nel 2009 c'era stata una pronuncia della CTP di Lecce sull'inesistenza della notifica postale diretta, a cui spesso ricorre Equitalia. Tutto ruota intorno all'articolo 26, comma 1, del Dpr 29 settembre 1973 numero 602, che prescrive che la notifica della cartella esattoriale e di tutti gli altri atti dell'esecuzione (ipoteca, fermo amministrativo e altro) deve essere tassativamente effettuata soltanto dai seguenti soggetti: gli Ufficiali della riscossione; gli Agenti della Polizia Municipale; i Messi Comunali, previa convenzione tra Comune e Concessionario  (in base a un documento ufficiale, precedente alle notifiche con data certa); altri soggetti abilitati dal Concessionario nelle forme ...

Notifica diretta a mezzo posta della cartella esattoriale » per la CTP di Roma è nulla
La Commissione tributaria provinciale di Roma si è pronunciata in favore del contribuente, annullando la cartella di pagamento notificata a mezzo posta direttamente dall'Agente della riscossione (Commissionte tributaria provinciale di Roma, sentenza del 13 giugno 2013, numero 247 Si tratta di una questione tuttora aperta, su cui si sta affermando in maniera sempre più incisiva, tra le Commissioni tributarie, l'orientamento per il quale è nulla la notifica della cartella effettuata dall'Agente della riscossione a mezzo posta. Nel caso di specie, la Commissione tributaria provinciale di Roma ha evidenziato, prima di tutto, che per le cartelle di pagamento non può trovare applicazione ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su valida la notifica della cartella esattoriale con raccomandata a/r. Clicca qui.

Stai leggendo Valida la notifica della cartella esattoriale con raccomandata a/r Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 20 Aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 Luglio 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • PIREROS 1 Luglio 2015 at 15:47

    Ho ricevuto un avviso bonario di pagamento, relativo ad infrazione codice della strada, non specificato del 2013.

    Risulta una Relazione di Notifica mediante raccomandata, con annotato “causa irreperibilità temporanea del destinatario” di cui non ho mai avuto/ricevuto avviso di giacenza nella casella delle lettere.

    Ovviamente l’importo è raddoppiato……!!!

    Ho provato a far ricerca alle poste sia personalmente che via web ma, la mano destra non sa che fa la sinistra!

    • Annapaola Ferri 1 Luglio 2015 at 15:59

      Per saperne di più dovrebbe recarsi presso lo sportello contravvenzioni dell’ente che ha accertato l’infrazione e notificato l’avviso bonario: con accesso agli atti, richiesta copia della ricevuta di ritorno, avrebbe modo, così, di prendere visione del foglietto con la dicitura “in giacenza causa irreperibilità temporanea del destinatario”.

      Purtroppo non potrà eccepire che il postino non è mai passato da casa sua e che lei, semmai, non si è mai mosso da casa. Mi spiace, ma in questo paese le notifiche via posta funzionano così.