Usura - Un pò di storia

L'usura è considerata, da tutte le religioni monoteiste, un furto, proibito com'è noto, dal settimo comandamento "non rubare". L'enciclica "Vix pervenit" di Benedetto XIV° (1745) dice: <sia lungi dall'animo dei Cristiani la convinzione che, con l'usura, o con simili ingiustizie inflitte agli altri possano fiorire lucrosi commerci; invece abbiamo appreso dallo stesso Divino Oracolo che "La Giustizia eleva la gente, il peccato rende miseri i popoli"> e l'enciclica "Rerum novarum" di Leone XIII (1891) ammonisce: <è dovere dei ricchi non danneggiare i piccoli risparmi dell'operaio [di chi lavora] né con violenza né con frodi né con usure manifeste o nascoste>. L'usura è combattuta, anche con maggior forza dei cristiani, sia dall'Islam che dall'Ebraismo (che la permette però nei confronti dei "gentili", i non ebrei). Solo i "razionalisti" (i massoni) ritengono lecito chiedere interessi per i prestiti senza alcun limite, che, a loro dire, sarebbe posto automaticamente dal "mercato".

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca