Il beneficio di inventario per i minori che ricevono l'eredità

Il beneficio di inventario consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto.

Il beneficio di inventario è un istituto che consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto (articolo 490 del Codice civile).

Questo istituto è opportuno nei casi in cui l'erede (o meglio il “chiamato” all'eredità) non sappia, al momento dell'apertura della successione, l'esatto ammontare dei debiti e dei crediti del defunto.

Se, infatti, i debiti si rivelassero superiori al valore dell'eredità, l'erede, che abbia accettato senza il beneficio di inventario, risponderebbe dei debiti del defunto anche con i suoi beni personali.

Se invece si è avvalso del beneficio di inventario, garantirà il pagamento degli eventuali debiti ereditari unicamente con il patrimonio del de cuius. All'estinzione del pagamento di questi, l'erede potrà acquisire l'eventuale asse patrimoniale residuo.

Pertanto, con il beneficio di inventario l'erede non è tenuto al pagamento dei debiti ereditari e dei legati oltre il valore dei beni a lui pervenuti.

La legge di regola lascia libero il chiamato all'eredità di scegliere se accettarla o meno con beneficio di inventario: per alcune categorie di persone però, fra cui i minori, ritenuti maggiormente bisognosi di protezione, la legge impone agli stessi di accettare l'eredità solo con il beneficio di inventario. La ragione sta nella particolare protezione per il loro patrimonio che tale meccanismo garantisce.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il beneficio di inventario per i minori che ricevono l'eredità. Clicca qui.

Stai leggendo Il beneficio di inventario per i minori che ricevono l'eredità Autore Giorgio Martini Articolo pubblicato il giorno 30 gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di eredità successione e donazioni Inserito nella sezione giurisprudenza.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


lunghezza totale = 8198

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca