Reddito di cittadinanza – Importo di sostegno all’affitto utilizzato per fare la spesa e Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID)

Siamo una coppia di coniugi, io lavoratore dipendente con contratto a tempo determinato e mia moglie disoccupata: ai primi di maggio facemmo richiesta di reddito di cittadinanza a mio nome e, in data 21 giugno 2019, abbiamo ricevuto la card con un importo di 219 euro come sostegno all’affitto cosiddetto “Importo annuo quota B contributo affitto”. Tuttavia l’importo accreditato era prelevabile al bancomat e lo abbiamo utilizzato per pagare la spesa al supermercato. Le mie domande sono: 1) I soldi ricevuti questo mese di giugno li abbiamo utilizzati per fare la spesa,e non per pagare l’affitto,(in quanto già pagato precedentemente). Abbiamo commesso un illecito? 2) Avendo ricevuto questo sussidio a mio nome, mia moglie, essendo disoccupata deve presentarsi ugualmente al Centro per l’impiego?

Il beneficio del reddito di cittadinanza è assegnato al nucleo familiare: pertanto, la Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) al lavoro vale per tutti i componenti del nucleo familiare che siano disoccupati.

In particolare, non sono obbligati a presentare la DID solo i minorenni, i beneficiari di pensione di cittadinanza, i soggetti di età pari o superiore a 65 anni, gli studenti, gli occupati e i disabili con riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%.

La carta RDC consente l’acquisto di ogni genere di beni di consumo. E’ vietato l’utilizzo della carta RDC per partecipare a giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità. E’ vietato l’utilizzo della carta RDC per il noleggio e/o il leasing di navi e imbarcazioni da diporto, nonché di servizi portuali. E’ vietato l’utilizzo della carta RDC per l’acquisto di armi, di materiale pornografico, di beni e servizi per adulti, di servizi finanziari e creditizi, di servizi di trasferimento di denaro, di servizi assicurativi, di articoli di gioielleria, di articoli di pellicceria, di beni in vendita presso gallerie d’arte e affini; di beni in vendita presso club privati.

E’ chiaro che l’accredito del contributo all’affitto sulla carta RDC può essere utilizzato per fare la spesa, laddove si preferisca pagare l’intero canone di locazione con altre modalità.

22 Giugno 2019 · Roberto Petrella

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Precisazioni sui requisiti di accesso al beneficio, la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) ed esempi di calcolo dell'importo per Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza
La pensione di Cittadinanza Il Reddito di cittadinanza assume la denominazione di Pensione di cittadinanza quale misura di contrasto alla povertà delle persone anziane, concessa ai nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore ai 67 anni. Nel caso in cui il nucleo sia già beneficiario del Reddito di Cittadinanza (RDC), la Pensione di Cittadinanza (PDC) decorre, senza la necessità di presentare una nuova domanda, dal mese successivo a quello del compimento del sessantasettesimo anno del componente del nucleo più giovane, come adeguato ai sensi della normativa sull'aspettativa di vita. Dichiarazione di Immediata Disponibilità ...

Variazioni patrimonio mobiliare e Reddito di cittadinanza - Esonero dall'obbligo di Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID)
La mia è famiglia (che vive in affitto di 3 mila e 600 euro annui) è composta da: - Padre lavoratore Part-time - Madre Casalinga - Figlio minore di 3 anni Abbiamo chiesto il reddito di cittadinanza a Marzo e a partire dal Mese di Maggio ci è stata consegnata la carta del RDC con un importo di circa 280 euro (immagino per via dell'affitto). A oggi rispettiamo ancora tutti i requisiti richiesti dalla normativa (abitiamo ancora in affitto, la mia situazione lavorativa è pressoché la stessa e il patrimonio mobiliare è inferiore a 10.000 euro, niente imbarcazione e immatricolazioni ...

Reddito di cittadinanza tempi di attesa e pagamento del canone di locazione fino all'accredito dell'importo spettante
Fino a maggio ho percepito il rdc di 220 euro regolarmente e purtroppo a metà maggio è venuta a mancare mia madre, che faceva parte del nucleo familiare: quindi ho dovuto intestare il contratto di affitto a nome mio, essendo rimasto unico componente, per cui ho dovuto attendere fino a venerdì scorso per aggiornare l'isee con nuovo DSU inviato regolarmente all'INPS. Volevo chiedervi se sapete quanto tempo dovrò aspettare, visto che sul sito INPS la richiesta è sospesa per i controlli preliminari? Dovendo pagare l'affitto, che pago regolarmente alla fine del mese, e non avendo ricevuto l'accredito come mi devo ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza – Importo di sostegno all’affitto utilizzato per fare la spesa e Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID)