Sanzioni amministrative per sosta in strisce blu senza pagamento del ticket

Mi sono state notificate a casa 4 multe prese in via Rossi 11,13,15,17, un civico a multa: lì vige il parcheggio a pagamento, ma io non ero parcheggiata lì, bensì davanti all'1,3,5,7, dove il parcheggio è libero. Il delegato del comune ha dichiarato davanti al giudice di pace che non è indicativo il numero civico, perché indica la zona, non il punto esatto, e che può anche non esser indicata nel verbale. Poiché questo invece determina il fatto che dovessi o meno pagare la multa, è corretta o no questa affermazione? Il punto è che l'ausiliare della sosta ha elevato 7 multe per parcheggio non pagato in uno spazio di 16,60 m, tra l'11 e il 17 di via Rossi. Quindi sto cercando di dimostrare che la mia auto non era lì, ma dove poteva sostare.

Per dimostrare che la sua auto era stata parcheggiata in zona a strisce bianche, deve presentare una querela di falso, dal momento che il verbale redatto dalla polizia municipale gode di fede privilegiata rispetto alle contestazioni del presunto trasgressore.

Ai sensi dell'articolo 221 del codice di procedura civile, la querela deve contenere, a pena di nullità, l'indicazione degli elementi e delle prove della falsità, e può essere proposta personalmente dalla parte oppure attraverso un avvocato, con atto di citazione o con dichiarazione da unirsi al verbale d'udienza.

11 luglio 2019 · Giuseppe Pennuto

Altre discussioni simili nel forum

multa elevata su strisce blu
querela di falso

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca