Problemi nel presentare Isee 2019 a causa del TFR non versato dal mio datore di lavoro

Dopo circa 15 mesi dal mio licenziamento, la ditta mi rimanda sempre per il versamento del TFR, questo mi sta comportando dei grossi problemi per quanto riguarda la dichiarazione sostitutiva Unica 2019, poiché il TFR risulta nel cud 2018, ma non risulta nella mia giacenza media. Cosa posso fare?

Lei deve indicare la giacenza media del conto corrente così come calcolata dalla banca di cui è cliente: se il problema è un eventuale controllo su quanto dichiarato con la DSU, non ha nulla da temere, dal momento che il bonifico non è stato ancora effettuato dal datore di lavoro.

Tanto più che la giacenza media si riferisce al 2018 mentre l'importo del TFR le è stato corrisposto 15 mesi fa, vale a dire nell'ultima parte del 2017: nulla vieta che lo abbia già dilapidato.

Inoltre, il Trattamento di Fine Rapporto non costituisce reddito (anche ai fini ISEE, non solo dal punto di vista fiscale), tanto è vero che è sottoposto a tassazione separata.

Detto questo, il consiglio, ma per tutt'altri motivi, è quello di rivolgersi al più presto ad una associazione sindacale di categoria, presente nel territorio in cui lei vive o lavora, per costringere l'ex datore di lavoro, in via bonaria o giudiziale, a regolarizzare la posizione pendente.

16 gennaio 2019 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?