Pneumatici uguali su stesso asse - Consiglio o norma del Codice della Strada?

Un mio amico l'altro giorno mi stava dicendo che gli pneumatici devono essere montati uguali su ogni asse: non mi ha saputo però dire se c'è un obbligo di legge o si tratta solo di un consiglio per migliorare la guida su strada.

Potete aiutarmi?

Chiunque possegga un'auto sa per certo che è consigliabile montare sullo stesso asse del veicolo gli pneumatici uguali: per uguali si intendono pneumatici dello stesso spessore ma soprattutto della stessa marca sia sul lato destro che su quello sinistro.

In questa maniera funzioneranno al massimo delle loro possibilità e noi saremo più al sicuro a prescindere dal tipo e delle condizione della strada che stiamo percorrendo.

Il concetto è chiaro e lampante.

Ciò che tuttavia rimane in ombra è se questa massima sia facoltativa o meno.

Insomma, che ne pensa il Codice della Strada?

In realtà, il Codice della Strada non vieta affatto l'utilizzo di pneumatici di marca diversa sullo stesso asse.

La legge, infatti, presenta una delle sue zone d'ombra a tal riguardo.

Sul Codice della strada infatti non ci sono indicazioni scritte chiaramente che indichino l'obbligo di montare la stessa marca di pneumatici.

Alla stessa maniera non è presente nemmeno un divieto che vieterebbe di guidare un veicolo in strada con pneumatici di marca diversa presenti sullo stesso asse.

Non sono nemmeno previste delle sanzioni, il che renderebbe la legge imputabile visto l'obbligo degli agenti a fare riferimento ad un articolo per farlo rispettare.

Anche la carta di circolazione è sprovvista di indicazioni sull'argomento.

Quello di usare gli pneumatici della stessa marca è quindi solo un consiglio.

Uno pneumatico di alta qualità dello spessore omologato di 1,6 mm- rivela la Michelin- garantisce un'ottima tenuta di strada anche se si frena sul bagnato, anzi, garantisce anche prestazioni migliori.

Una volta che abbiamo questi dati appare ovvio valutare che non è la marca l'elemento fondamentale che garantisce la sicurezza alla guida quanto piuttosto il livello dello pneumatico scelto.

In casi di acquaplanning, lo pneumatico slitta sullo strato d'acqua esclusivamente se lo spessore è inferiore a quello indicato dalla legge, e a scongiurarlo è il disegno scelto nella scolpitura e la profondità del battistrada.

23 novembre 2019 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

multa - catene a bordo e cambio pneumatici
tutela consumatore - sostituzione pneumatici

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca