Fattibile dal creditore il pignoramento della pensione indiretta percepita dal coniuge debitore superstite?

Da anni possiedo una piccola pensione di anzianità, da tre anni ho anche la pensione indiretta, e sono con i miei figli erede beneficiaria.

Ho un debito di 20 mila euro dal 2008: nel 2013 è morto il creditore, c'è stata la sentenza ed il giudice ha dato ad un nipote la possibilità di proseguire.

Le chiedo, possono pignorarmi la pensione indiretta anche col beneficio d'inventario, o possono solo intervenire sul conto corrente?

La pensione indiretta viene erogata al coniuge del lavoratore deceduto iure proprio e non iure successionis: in altre parole è un diritto del coniuge superstite del lavoratore deceduto (che abbia maturato complessivamente 15 anni di contribuzione oppure 5 anni di contribuzione di cui almeno 3 anni nel quinquennio precedente la data del decesso) indipendentemente dalla qualifica di erede.

Il diritto alla pensione indiretta, cioè, non si acquisisce come erede del defunto e non rientra nell'eredità (dunque è fuori luogo l'accenno all'intervenuta accettazione dell'eredità con diritto di inventario - tanto più che se così fosse stato, per assurdo, il coniuge superstite non avrebbe potuto percepire la pensione indiretta da tre anni a questa parte).

Tanto premesso, la pensione di anzianità e quella indiretta costituiscono, insieme, un reddito da pensione e come tale pignorabile nella misura del 20% che eccede il minimo vitale impignorabile (oggi pari a circa 500 euro).

In pratica se i due redditi sommati danno, ad esempio, mille euro, il creditore potrà ottenere dall'INPS una ritenuta alla fonte di circa cento euro (vale a dire il 20% di 500 euro).

Se i due redditi sommati danno, ad esempio, mille e cinquecento euro, il creditore potrà ottenere dall'INPS una ritenuta alla fonte di circa 200 euro (vale a dire il 20% su mille euro).

Se i due redditi sommati danno, ad esempio, duemila euro, il creditore potrà ottenere dall'INPS una ritenuta alla fonte di circa 300 euro (vale a dire il 20% su 1.500 euro).

E così via ...

Resta, naturalmente, la possibilità, per il creditore, di azionare il pignoramento del conto corrente.

7 ottobre 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pensione reversibilità e indiretta
pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pensione indiretta - Di cosa si tratta
La pensione indiretta è una prestazione simile ma non identica alla pensione di reversibilità, dalla quale si distingue per il solo fatto che il soggetto deceduto non era ancora titolare di pensione, ma risultava un semplice lavoratore. I familiari superstiti hanno diritto alla pensione indiretta alla morte del lavoratore sempre ...
Pensione di reversibilità - ripartizione fra coniuge superstite ed ex coniuge
La ripartizione della pensione di reversibilità fra il coniuge superstite e l'ex coniuge deve essere disposta tenendo conto della durata dei rispettivi matrimoni non come un criterio rigidamente matematico ed esaustivo ma come un elemento la cui valutazione non può in nessun caso mancare e anzi a tale elemento -secondo ...
La mancanza di rapporto diretto tra donante e donatario non assume alcun rilievo preclusivo al sussistere di una donazione indiretta
La donazione indiretta si caratterizza per il fine perseguito e non già per lo strumento negoziale adottato a tal scopo, che dunque può essere costituito da qualunque contratto o da più contratti collegati. Ad esempio, la giurisprudenza ha rinvenuto una donazione indiretta nel collegamento tra contratto preliminare e definitivo di ...
Pensione di reversibilità - criteri per la ripartizione fra ex coniuge e coniuge superstite
In relazione alla ripartizione del trattamento di reversibilità in caso di concorso tra il coniuge superstite ed il coniuge divorziato, aventi entrambi i requisiti per la relativa pensione, la giurisprudenza consolidata indica che tale ripartizione deve essere effettuata, oltre che sulla base del criterio della durata del rapporto matrimoniale (ossia ...
Annullato dal Tribunale il pignoramento del conto corrente invece del quinto della pensione
Accade a Pesaro dove un pensionato ha subito il pignoramento da Equitalia dell'intero conto corrente, invece della sola quota mensile prevista dalla legge. Con i conseguenti prevedibili disagi: nessuna risorsa per mangiare e pagare le bollette. I debiti del pensionato erano riconducibili a versamenti contributivi non effettuati all'INPS nel corso ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca