Partita Iva e informazioni

Nel 2012 ho chiesto all'agenzia entrate di assegnarmi un numero di partita IVA. Lavoravo per una ditta e vendevo i loro prodotti, ogni mese mi davano una fattura nella quale c'era l'importo che doveva essermi versato e la relativa iva che io avrei dovuto poi "scaricare". Avendo lavorato solo 4 mesi, non ho mai fatto nulla, nemmeno mai andato da un consulente Ma ad aprile percepirò una pensione di invalidità di meno di 300 euro. Me la daranno lo stesso?

Ma soprattutto visto che non pago una finanziaria come già avevo spiegato, ci sarebbero problemi?

Non dovrebbero esserci problemi per la pensione di invalidità in rapporto sia al prestito non rimborsato sia all'omesso versamento dell'IVA.

Tuttavia, presto o tardi, riceverà sicuramente delle cartelle esattoriali per il recupero dell'IVA non versata.

Le consiglio inoltre di verificare se la partite IVA è stata successivamente assegnata ed, eventualmente, di chiuderla.

26 gennaio 2015 · Giorgio Martini

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito - il prestito senza busta paga
Come tutti ben sappiamo al momento di richiedere un prestito l'istituto di credito a cui ci si rivolge richiede, oltre ai documenti d'identità, anche delle garanzie reddituali ben precise. In particolare, per ottenere un prestito, occorre presentare le ultime buste paga, per i lavoratori dipendenti sia pubblici che privati, il ...
Pensione di inabilità ed assegno di invalidità - Chiarimenti in tema di requisiti reddituali e di incollocazione al lavoro
In materia di pensione di inabilità prevista per gli invalidi civili totali e dell'assegno d'invalidità a favore degli invalidi civili parziali, il requisito economico ed il requisito della non collocazione al lavoro integrano un elemento costitutivo della pretesa, la cui prova è a carico del soggetto richiedente la prestazione. Per ...
Accesso alla pensione di invalidità - Dal 28 giugno 2013 si prende in considerazione il solo reddito del richiedente
La legge 99/13 dispone che il limite di reddito per il diritto alla pensione di inabilità in favore dei mutilati e degli invalidi civili è calcolato con riferimento al reddito agli effetti dell'IRPEF con esclusione del reddito percepito da altri componenti del nucleo familiare di cui il soggetto interessato fa ...
Mantenimento figlio trentenne » Legittimo se studia e non ha un lavoro
Maschio, 30 anni, laureato, precario, con alcuni rapporti di lavoro alle spalle e a caccia non solo di occupazione ma anche di specializzazione. Sembra l'annuncio pubblicato da un'azienda, e, invece, è la fotografia, sempre più realistica, dei giovani italiani, con potenziali ripercussioni non solo sull'economia nazionale ma anche sugli equilibri ...
Pensione di reversibilità per il figlio superstite del pensionato deceduto
In caso di morte dei pensionato, il figlio superstite ha diritto alla pensione di reversibilità, ove maggiorenne, se riconosciuto inabile al lavoro e a carico dei genitore al momento dei decesso di questi, laddove il requisito della "vivenza a carico", se non si identifica indissolubilmente con lo stato di convivenza, ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca