Messaggio whatsapp da parte di BNL - E' una truffa?

Sono un correntista BNL: qualche giorno fa mi è arrivato un messaggio su whatsapp, che mi chiedeva di cliccare un link, accedere e modificare i miei dati.

Mi è parso molto strano e ho lasciato perdere.

Si tratta di una truffa?

Gli hacker stanno prendendo di mira gli utenti con un conto presso la Banca Nazionale del Lavoro (BNL): la tecnica è la classica utilizzata nelle campagne di email phishing, ma, oltre che per posta elettronica, circola su whatsapp e via SMS.

La BNL ha rilasciato diverse informazioni sul proprio sito in merito a queste truffe online destinate ai suoi clienti.

La banca informa i propri clienti tramite dei messaggi di posta elettronica, ma solo con un contatto diretto, allo sportello, tra gli operatori BNL e i correntisti.

Gli hacker sono stati molto bravi a ricreare alla perfezione i messaggi di posta elettronica come se fossero stati inviati dalla Banca Nazionale del Lavoro.

Inoltre, i cybercriminali si sono accorti che gli utenti stanno iniziando a riconoscere i tentativi di phishing via email e per raggirare gli utenti e farli cadere in trappola stanno cominciando, o meglio riprendendo, ad utilizzare le truffe via SMS.

Pur essendo abbastanza passato di moda, infatti, l'SMS è visto come qualcosa di più personale, perché inviato al nostro numero di telefono.

Il testo contiene un link sul quale cliccare per essere reindirizzato a un falso sito della nostra banca dove inserire le proprie credenziali per accedere al conto corrente online.

Una volta inseriti i dati non entreremo nel portale della nostra banca ma visualizzeremo un messaggio di errore.

Nel frattempo i avranno registrato i nostri dati e svuotato i nostri conti.

Lo stesso sistema è molto in voga anche su WhatsApp.

Capire che si tratta di una truffa non è complicato.

Se la BNL non vi contatta via email per compiere operazioni importanti perché dovrebbe farlo in maniera ancora più informale con un messaggio su WhatsApp?

25 maggio 2018 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

phishing informatico e truffa
tutela consumatore - truffe

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Compensare debiti contributivi con false indennità corrisposte al lavoratore configura il reato di truffa
Integra il delitto di truffa la condotta del datore di lavoro che, per mezzo dell'artificio costituito dalla fittizia esposizione di somme dichiarate come corrisposte al lavoratore, induce in errore l'INPS sul diritto al conguaglio di dette somme, invero mai corrisposte, realizzando così un ingiusto profitto e non già una semplice ...
Pensione di invalidità e truffa - limiti al sequestro preventivo
Il sequestro della pensione di invalidità e dell'indennità di accompagnamento è ammesso fino al quinto, anche nel caso di truffa La pensione di invalidità può essere sequestrata a fini di confisca solo fino al quinto, anche laddove si ipotizzi la truffa. Questo principio deriva dalla regola generale dell'ordinamento processuale, desumibile ...
Conto corrente cointestato con genitore deceduto - Truffa aggravata per il figlio che dichiara all'INPS l'esistenza in vita del pensionato defunto
Commette il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, e non quello più grave di truffa, chi percepisce la pensione di pertinenza di una persona deceduta, essendo cointestatario del medesimo conto corrente su cui confluivano i ratei della pensione, ed omette di comunicare all'INPS il decesso del ...
Autovelox » Può rispondere di truffa la società che lo occulta
Può rispondere di truffa la società fornitrice di autovelox che ne occulta il posizionamento. Inoltre è ritenuto legittimo il sequestro della strumentazione, nonostante la regolarità della stessa. Lo ha sancito la Corte di Cassazione la quale, con la sentenza 22158 del 23 maggio 2013, ha sancito che: Può essere perseguita ...
Phishing » Quando l'istituto di credito deve il risarcimento al proprio cliente?
Il famigerato phishing: molti italiani cadono, spesso, in questa trappola. Ma in sostanza, cos'è il phishing? E ancora, quando avviene, l'istituto di credito è responsabile? In quali casi deve il risarcimento danni al proprio correntista? Con la tecnica fraudolenta del phishing i cyber-criminali riescono ad acquisire i dati dei conti ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca