Matrimonio e beni

Io e mia moglie ci siamo sposati all'estero, il certificato del matrimonio in lingua inglese è stato poi portato in Ambasciata italiana per la traduzione ed autenticazione, e successivamente, dopo i tempi burocratici, la stessa Ambasciata ha trasmesso gli atti e fatto registrare il matrimonio in maniera civile presso il nostro comune di residenza.
come posso capire se il mio è un regime di comunione o separazione dei beni? non ci è mai stato posto il quesito, nè all'estero durante la celebrazione, nè in Italia prima che venisse registrato.
se risulta che sono in comunione dei beni, come passare al regime di separazione? è necessario pagare la parcella di un notaio oppure è possibile farlo in maniera gratuita?

Il regime patrimoniale "di default" del matrimonio è la comunione dei beni e di conseguenza, se i coniugi vogliono esercitare l'opzione per la separazione, devono chiederne esplicitamente l'annotazione a margine dell'atto di matrimonio al momento della celebrazione.

Il regime patrimoniale dei coniugi può variare durante il matrimonio da separazione a comunione e viceversa su accordo dei coniugi, con atto pubblico redatto innanzi ad un notaio.

19 settembre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Quando si scioglie la comunione dei beni fra coniugi
La comunione dei beni fra coniugi si scioglie per la dichiarazione di assenza o di morte presunta di uno dei coniugi, per l'annullamento, per lo scioglimento o per la cessazione degli effetti civili del matrimonio, per la separazione personale, per la separazione giudiziale dei beni, per mutamento convenzionale del regime ...
Separazione dei beni - è opponibile al creditore solo se annotata sull'atto di matrimonio
Non è opponibile al creditore che agisce in esecuzione la separazione dei beni tra i coniugi se manca l'annotazione a margine dell'atto di matrimonio. In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione con la sentenza numero 11319/2011. Secondo la Cassazione, qualora risulti che al momento del pignoramento del ...
Comunione legale » Che succede se il creditore espropria un bene ai coniugi?
In sede di comunione legale, nel caso di esecuzione forzata, come ad esempio un pignoramento, e vendita di uno dei beni divisi tra coniugi, il consorte non debitore ha diritto ad ottenere la metà della somma ricavata dalla vendita. I beni della comunione legale dei coniugi, infatti, possono essere espropriati ...
Debiti e regime di comunione dei beni – domande e risposte
Quali sono i beni personali che non rientrano nella comuni­one? a. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio. b. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità. c. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge. d. I beni che servono all'esercizio della professione di ...
Regime di comunione dei beni - Immobile costruito su un terreno di proprietà esclusiva di uno dei coniugi
Il codice civile (articolo 177, comma 1, lettera a) stabilisce che costituiscono oggetto di comunione gli acquisti compiuti dai coniugi insieme o separatamente durante il matrimonio, ad esclusione di quelli relativi a beni personali. Confluisce, dunque, immediatamente, nel patrimonio comune l'acquisto che i coniugi effettuino congiuntamente. In regime di comunione ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca