Iscrizione in CAI per irregolare utilizzo della carta di credito

Avevo una carta di credito che scadeva a febbraio 2016: non avendo ricevuta la carta sostitutiva, chiamando il contact center gli chiedevo se potevo ritenere il contratto rescisso; mi rispondevano che non avendola ricevuta la carta non era più attiva.

Nel mese di marzo ricevo estratto amex con il pagamento di utenze legate ad essa, chiamo e mi dicono che dovevo pagare anche la rata annuale, io dichiaro di non volerla pagare e di voler annullare la carta.

Nel mese di aprile pagano ancora delle utenze, chiamano e mi intimano di pagare il saldo.

Io provvedo tramite un bonifico ad un iban fornito da loro, purtroppo il bonifico torna indietro per errata intestazione.

Arriviamo al 24 maggio, faccio il bonifico per il saldo della carta e lo stesso giorno trovo nella posta due lettere ordinarie, una con l’estratto conto dove il 9 maggio avevano pagato ancora l’utanza di sky, l’altra lettera sempre ordinaria con la sospensione della carta più la comunicazione che se non pagavo mi avrebbero segnalato alla CAI.

Mando e-mail del pagamento effettuato ma purtroppo vengo a sapere dalla banca l’avvenuta trascrizione alla CAI.

Come posso fare per cancellare tale iscrizione?

L’iscrizione nella Centrale di Allarme Interbancaria (CAI) per revoca dall’utilizzo della carta di credito dura due anni.

Diversamente dagli assegni (dove il soggetto iscritto non può più utilizzare assegni per il periodo di 6 mesi), l’iscrizione relativa alle carte di pagamento ha valore soltanto informativo: ciascuna emittente può quindi autonomamente decidere se rilasciare o meno una carta a un soggetto iscritto nel segmento carte di credito della CAI.

La cancellazione è automatica trascorsi 24 mesi dalla segnalazione.

31 Maggio 2016 · Giorgio Martini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Carta di credito emessa da banca spagnola - Possono bloccarne l'utilizzo irregolare in Italia?
Da poco sono rientrato in Italia dopo un periodo in Spagna, e purtroppo sono stato costretto ad utilizzare una carta di credito spagnola per questioni di sopravvivenza, che ora non riesco a pagare non avendo ancora trovato lavoro. L'importo di un migliaio di euro può portare a segnalazioni al CRIF e quindi bloccare eventuali richieste future da parte mia qui in Italia? ...

Iscrizione in CAI per irregolare utilizzo di carte di credito
Sia io che mio marito abbiamo saputo di essere iscritti in CAI per una carta di credito che non siamo più riusciti a pagare: l'importo totale dovrebbe essere di circa 3 mila euro, ma, leggendo alcuni articoli mi pare di aver capito che si viene iscritti per debiti superiori a 30 mila euro. Domanda 1) E' corretto? Domanda 2) qual è la differenza tra CAI e CRIF? Domanda 3) dopo quanto tempo si viene cancellati da CAI CRIF ecc, nel caso non si riuscisse mai a saldare il debito? Domanda 4) se ho un debito (che purtroppo per gravi problemi ...

Nel caso in cui venga data disdetta della carta di credito prima della revoca per utilizzo irregolare, la segnalazione in CAI/Carter scatta comunque?
Temo che per una violazione contrattuale ci sia l'eventualità che American Express revochi la mia carta di credito pur avendo sempre pagato correttamente. Se io invio disdetta prima che questo avvenga posso evitare l'eventuale segnalazione Carter? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Iscrizione in CAI per irregolare utilizzo della carta di credito