Carta di credito emessa da banca spagnola - Possono bloccarne l'utilizzo irregolare in Italia?

Da poco sono rientrato in Italia dopo un periodo in Spagna, e purtroppo sono stato costretto ad utilizzare una carta di credito spagnola per questioni di sopravvivenza, che ora non riesco a pagare non avendo ancora trovato lavoro. L'importo di un migliaio di euro può portare a segnalazioni al CRIF e quindi bloccare eventuali richieste future da parte mia qui in Italia?

L'utilizzo della carta di credito può essere revocato (bloccato) direttamente dall'istituto che ne ha disposto l'emissione, secondo le proprie politiche di gestione del credito nonché in accordo con le clausole contrattuali sottoscritte relativamente alla soglia di sconfinamento a fronte di un eventuale fido accordato.

Certamente la banca estera, se opera nel mercato creditizio italiano e se è volontariamente aderente al Sistema Informativo Creditizio (SIC) gestito da EURISC CRIF, deve segnalare l'inadempimento relativo al mancato (o ritardato) rimborso delle somme impegnate in prelievi o transazioni effettuate con carte di credito classiche e revolving.

Così la banca estera, se opera nel mercato creditizio italiano, può segnalare la revoca della carta di credito per utilizzo irregolare nell'archivio della Centrale di Allarme Interbancaria (CAI), segmento carte di credito (archivio CARTER). La segnalazione non è obbligatoria.

La registrazione in CAI permane per 24 mesi dalla data di segnalazione, tuttavia ha esclusivamente valore informativo: ciascuna banca o finanziaria emittente può, quindi, autonomamente decidere se rilasciare o meno una nuova carta di credito ad un soggetto che risulta segnalato nell'archivio Carter della CAI.

4 novembre 2017 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cattivi pagatori - iscrizione in centrale rischi
centrale rischi CRIF
segnalazione cai carte di credito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Centrale Rischi (CR) della Banca d'Italia - guida informativa
Una breve panoramica su cosa è e quali funzioni svolge la Centrale Rischi della Banca d'Italia: quali sono gli obblighi degli intermediari tenuti a comunicare mensilmente l'esposizione nei confronti dei propri affidati e i nominativi a questi collegati. Il dettaglio dei dati positivi e negativi registrati in questa Centrale Rischi. ...
Centrale rischi (CR) della Banca d'Italia – segnalazione di un credito prescritto
Istituita con Delibera CICR (Comitato interministeriale per il credito e il risparmio) del 16 maggio 1962, la Centrale Rischi è un servizio accentrato di informazioni sui rischi finanziari gestito dalla Banca d'Italia. Tale servizio consente alle banche, attraverso la raccolta di informazioni provenienti dalle stesse sui rischi dei propri clienti, ...
Centrale Rischi (CR) della Banca d'Italia – accesso ai dati dei cattivi pagatori censiti
La Centrale Rischi della Banca d'Italia (CR), contiene informazioni su mutui, anticipazioni e aperture di credito pari o superiori a 30 mila euro. Ricordiamo che dal 1/1/2009 la Centrale Rischi della Banca d'Italia ha abbassato a 30.000 la propria soglia di competenza (che prima era fissata a 75 mila euro) ...
Assegni a vuoto, utilizzo irregolare di carte di credito, debiti non saldati - Quando non è possibile fruire del prestito per l'anticipo della pensione (APE)
L'APE (Anticipo finanziario a garanzia pensionistica) volontaria può essere richiesto dagli iscritti all'assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata che, al momento della richiesta di APE, abbiano un'età anagrafica minima di 63 anni e che maturino il diritto a una pensione di vecchiaia ...
Centrale dei rischi Banca d'Italia (CR) » Cos'è a cosa serve e come funziona: guida per debitori
Abbiamo spesso sentito parlare di una centrale dei rischi gestita dalla Banca d'Italia, ovvero la cosiddetta CR: ma, nel dettaglio, cos'è, di cosa si occupa e come funziona? Scopriamolo nel prosieguo dell'articolo. La Centrale dei Rischi è la banca dati pubblica, gestita da Banca d'Italia ed istituita nell'anno 1962. La ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca