Il pedone non ha sempre ragione - Ha diritto al risarcimento se viene investito fuori dalle strisce pedonali?

Un mese fa, sono stato coinvolto in un incidente stradale abbastanza grave: ho investito un pedone, in orario notturno, su una strada vicino casa mia.

Il ragazzo è stato portato in ospedale con lesioni, per fortuna, non critiche.

Sul posto sono intervenuti i vigili e hanno fatto i rilievi: ora sto aspettando i verbali che saranno disponibili fra due mesi.

Per fortuna sono regolarmente assicurato, però vorrei sottolineare una cosa.

C'erano le strisce pedonali a meno di 200 metri e il pedone in questione invece me lo sono trovato sulla strada.

Inoltre era notte e la via non era perfettamente illuminata.

E' solo colpa mia? Anche in questi casi il pedone ha sempre ragione?

In alcune ipotesi, nel caso di sinistro con investimento del pedone, può scattare anche il concorso di colpa (in parte) se il danneggiato non ha tenuto le dovute precauzioni nell'attraversamento.

Più nel dettaglio, secondo i giudici della Cassazione, può scattare il concorso di colpa del pedone, investito dal conducente del veicolo, se questi tiene un comportamento particolarmente imprudente, come, ad esempio, attraversare di notte al di fuori delle strisce pedonali.

Ciò è quanto deciso con una recente sentenza, la 27524/2017, dove, nel caso in esame è stato rigettato il ricorso di una donna che, dopo essere stata investita da un autoveicolo, aveva chiesto il risarcimento dei danni subiti.

Dunque, secondo giurisprudenza consolidata, appare evidente che il pedone, se non è sulle strisce pedonali, effettua un attraversamento pericoloso, pertanto prudenza impone che dia la precedenza alle macchine circolanti e che attraversi in condizione tale da impedire qualsivoglia evento accidentale.

Inoltre, l'investimento avvenuto al di fuori delle strisce pedonali lascia presumere che una qualche minima imprudenza sia stata compiuta anche dal pedone.

In questi casi, dunque, può essere stabilito il concorso di colpa.

2 marzo 2018 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rc auto
risarcimento danni
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il pedone investito non ha sempre ragione - I casi in cui per il conducente non c'è concorso di colpa
Il principio generale di cautela del Codice della strada si sostanzia in tre obblighi comportamentali a carico del conducente: quello di ispezionare la strada dove si procede o che si sta per impegnare; quello di mantenere un costante controllo del veicolo in rapporto alle condizioni della strada e del traffico; ...
Sinistro stradale con investimento » Quando il pedone non ha ragione
In un sinistro stradale, qualora venga investito un pedone, quest'ultimo, non sempre ha ragione. Il pedone non ha sempre ragione: anche lui può avere colpa (in tutto in parte) in un incidente stradale nel quale viene investito e tutto dipende da dove e come attraversa la strada. Questo, in sintesi, ...
Quando ricorre la responsabilità esclusiva del pedone investito da un veicolo
Nel caso di investimento di un pedone da parte di un veicolo, il codice civile pone a carico del conducente una presunzione di colpa. Per vincere tale presunzione il conducente ha l'onere di provare che il pedone abbia tenuto una condotta anomala, violando le regole del codice della strada e ...
Investimento pedonale e responsabilità del pedone
Nel caso di investimento pedonale, è esclusa la responsabilità del veicolo investitore quando il pedone si immette improvvisamente sulla strada, rendendo impossibile ogni manovra di emergenza. La Cassazione, con una recentissima sentenza, ha affermato l'esclusiva responsabilità del pedone nel caso in cui quest'ultimo, pur sulle strisce pedonali, aveva attraversato la ...
Talvolta anche il pedone investito ha torto
Secondo il codice civile, il conducente di un veicolo è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose derivanti dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Opera dunque una presunzione di responsabilità a carico del conducente del ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca