Fermo macchina pagato, ma l'azienda fallisce e il pagamento non risulta più

Nel 2003, a seguito di una multa presa dal marito, è stato messo un fermo amministrativo sull'auto a nome della moglie. Dopo la separazione, ovviamente è venuto fuori tutto ed è stata pagata la cartella esattoriale del suddetto fermo.

Nel 2016, la macchina viene data alla concessionaria per incentivo di rottamazione in seguito all'acquisto di una nuova. Dopo 2 settimane la concessionaria chiama per dire che su quella macchina risulta un fermo amministrativo (precedentemente pagato). Mentre si cerca di capire cosa fare, si scopre che l'azienda di riscossione è fallita quindi non si riesce a capire come fare per confermare il pagamento di quella cartella esattoriale anche se la signora in questione ha tutte le carte.

Non so se si è capito bene il problema: in pratica le carte dell'avvenuto pagamento ci sono, ma il fermo risulta ancora presente. Cosa fare?

La società concessionaria locale della riscossione, poi fallita, agiva per conto del Comune che ha elevato la contravvenzione, al cui mancato adempimento è seguito al fermo amministrativo del veicolo (disposto a suo tempo dalla concessionaria fallita).

Con l'attestato dell'avvenuto pagamento della cartella esattoriale bisogna allora rivolgersi al Comune, per cui riscuoteva la società fallita, ed esigere l'immediata cancellazione del fermo amministrativo, pena una eventuale citazione per risarcimento danni.

9 maggio 2016 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fermo amministrativo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fermo amministrativo - quando la notifica del preavviso è omessa o viziata
Com'è noto, dopo 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale, se il debitore non ha provveduto a pagare, non ha ottenuto una rateizzazione o non è intervenuto un provvedimento di sospensione o annullamento del debito, Equitalia può attivare alcune procedure a garanzia del credito degli enti impositori. Fra queste, il ...
Equitalia » Prescritta la cartella esattoriale originata da multa se prima di iscrivere il fermo passano cinque anni senza atti interruttivi
E' da ritenersi prescritta la cartella esattoriale, notificata al trasgressore, se Equitalia non si fa viva per cinque anni, a partire dalla multa, prima di recapitare la notifica di preavviso del fermo amministrativo. O meglio, deve ritenersi prescritto il diritto dell'esattore alla riscossione delle somme portate dalla cartella di pagamento ...
Fermo amministrativo e pagamento bollo auto - facciamo chiarezza
Il fermo amministrativo segue il mancato pagamento di un atto formale come: la cartella esattoriale; l'avviso di accertamento esecutivo,  che sostituisce la cartella cartella esattoriale dall'ottobre 2011 per debiti di origine erariale; l'ingiunzione di pagamento,  già utilizzata da molti comuni per riscuotere le multe e unico mezzo che gli stessi ...
Opposizione a preavviso di fermo amministrativo per omessa notifica del verbale e della cartella esattoriale
Quando si contesta il preavviso di fermo amministrativo, rilevando la mancata notifica del verbale di accertamento delle violazioni del Codice e della cartella di pagamento e si eccepisce l'intervenuta prescrizione del diritto alla riscossione della sanzione, per essere decorsi più di cinque anni dalla violazione, l'azione va qualificata come opposizione ...
Fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore – Se già iscritto si potrà ottenere la sospensione del provvedimento chiedendo la rateazione del debito e pagando la prima rata
Equitalia, ricevuta la richiesta di rateazione, può iscrivere ipoteca sull'immobile di proprietà del debitore o disporre il fermo amministrativo sul suo veicolo, solo nel caso di mancato accoglimento della richiesta, ovvero di decadenza dal beneficio della rateazione che si verifica se non pagano 5 rate anche non consecutive. Tuttavia, prosegue ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca