Esecuzione solo nei confronti del fideiussore e non verso il debitore principale

A seguito della mia uscita dalle quote sociali di una srl avevo prestato quando ero socio fideiussione per un mutuo chirografario con garanzia diretta medio credito centrale: ora la banca si fa revocare la garanzia non presentando in tempo la documentazione perchè non stavano più pagando il mutuo, ricevo decreto ingiuntivo io in qualità di garante e la società, io faccio opposizione contestando che non ho mai ricevuto nessuna notizia se non decreto ingiuntivo che mi stesse informando sul mancato pagamento delle rate, facciamo prima udienza e il giudice concede provvisoria esecuzione mandandoci in mediazione.

La banca si siede tramite il loro legale e dichiara di non voler entrare in mediazione, anche se il mio legale formalmente scrive che vogliamo fare una proposta, ma loro non vogliono ascoltarla, nel frattempo ad aprile ci sarà udienza finale ma il legale della banca invia precetto e poi chiede esecuzione immobiliare verso il mio immobile già gravato da ipoteca per mutuo acquisto prima casa che pago regolarmente.

Ora mi chiedo: ma non dovrebbero prima escutere dal debitore principale? Hanno perso la garanzia ed è possibile che io in qualità di garante non ricevo nessun tipo di comunicazione e l'avvocato della banca non menzione per niente la garanzia diretta del medio credito centrale, mutuo per 50.000 e garanzia diretta per 40.000 e mia fideiussione per 60.000:

Spero che il giudice valuti queste cose nella prossima udienza e mi blocchi almeno la richiesta di pignoramento immobiliare o come dice il mio avvocato il giudice potrebbe solo assegnare a me il pagamento della parte scoperta della garanzia diretta.

Come correttamente le riferisce il suo avvocato, il pignoramento da parte della banca dell'immobile di proprietà del fideiussore, pur gravato da ipoteca, è solo un tentativo di costringere il fideiussore alla conversione del pignoramento, ovvero a pagare la somma portata dal precetto, più le spese di procedura.

Per il resto, di solito, il contratto di fideiussione per un importo massimo garantito non prevede comunicazioni al fideiussore per prestiti al debitore principale nell'ambito del massimale garantito.

Per quanto attiene il beneficio di escussione, in base al quale il creditore dovrebbe dapprima escutere il debitore principale, c'è da aggiungere che tale beneficio deve essere previsto contrattualmente: nel caso in esame, addirittura, essendo il debitore una società a responsabilità limitata, la questione non è nemmeno rilevante.

4 marzo 2019 · Chiara Nicolai

Altre discussioni simili nel forum

fideiussione con beneficio di escussione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca