Donazione 33% casa

Situazione: casa rurale costruita dai bisnonni nel fine 800, immobile in comunione tra due famiglie con scale comuni, senza riscaldamento, si usa bombola gas, sita in piccolo paese senza negozi. Insomma valore infimo. La parte della mia famiglia è al 33% tra me, sorella e mamma. Io e mia sorella causa debiti contratti con stato per iva ed inps abbiamo nostro 33% ipotecato. La parte di mamma è sana. Vorrei sapere per piacere; come posso salvare il 33% di mamma prima che passi in eredità a noi? Puo fare donazione a mia figlia? Però ha 12 anni. Oppure alla mia compagna? Non tanto per il valore visto che la quota non arriva a 15000 euro ma per questioni affettive. E poi visto lo scarso valore, la comunione, ed avendo il 33% salvo non credo Equitalia arrivi a portarla via....credo.... Avete soluzioni?

La sua compagna potrebbe acquisire la quota a prezzo di mercato, documentando il trasferimento di denaro al soggetto che vende, e stabilendo la residenza nell'immobile di cui è divenuta comproprietaria.

29 agosto 2014 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Donazione indiretta ad uno dei coniugi - il bene donato è escluso dalla comunione legale
Secondo giurisprudenza consolidata, l'intestazione in nome del figlio di un bene immobile acquistato dai genitori configura una donazione indiretta dell'immobile, sia nel caso di acquisto da parte del figlio con il denaro appositamente fornito dai genitori, sia nel caso di pagamento contestuale da parte dei genitori, sia nel caso di ...
Donazione indiretta di un immobile » Per dimostrare che il bene ricevuto è escluso dalla comunione legale non basta un atto notarile
In caso di donazione indiretta di un immobile, per dimostrare che il bene donato sia escluso dalla comunione legale, non basta la dichiarazione contenuta nell'atto notarile, ma è necessaria una prova più consistente. In caso di donazione indiretta di un immobile, per verificare se tale bene rientri o meno nella ...
Lesione della quota riservata ai legittimari - La donazione con riserva di usufrutto deve essere calcolata come donazione in piena proprietà
Al fine di stabilire se il patto di disposizione patrimoniale compiuto in vita dal de cuius sia lesivo della quota riservata ai legittimari, la donazione con riserva di usufrutto deve essere calcolata come donazione in piena proprietà. Infatti, ai fini della riunione fittizia, il valore dei beni donati in vita ...
Donazione di un immobile » Ecco quando è possibile effettuarla senza dover pagare il notaio
Ecco quando è possibile effettuare la donazione di un immobile senza dover pagare le spese notarili. Effettuare la donazione di un bene senza pagare notaio e tasse, in alcuni casi, è possibile. Come noto, non tutte le donazioni necessitano dell'atto pubblico (rogito notarile e presenza di due testimoni), ma solo ...
La mancanza di rapporto diretto tra donante e donatario non assume alcun rilievo preclusivo al sussistere di una donazione indiretta
La donazione indiretta si caratterizza per il fine perseguito e non già per lo strumento negoziale adottato a tal scopo, che dunque può essere costituito da qualunque contratto o da più contratti collegati. Ad esempio, la giurisprudenza ha rinvenuto una donazione indiretta nel collegamento tra contratto preliminare e definitivo di ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca