Divorzio e spese extra – Mia ex fa rifare il seno a mia figlia: e io pago?

In sede di divorzio, sono stato obbligato al pagamento dell’assegno di mantenimento, per moglie e figlia minorenne, più la concessione della casa familiare.

Qualche giorno fa, mi chiama la mia ex spiegandomi che, a causa delle insistenze di mia figlia, ha deciso, senza neanche avvertirmi, di farla sottoporre ad un intervento per l’ingrandimento del seno.

Ovviamente le faccio notare il mio disappunto, ma le sorprese non sono finite qui.

Ha, infatti, il coraggio di chiedermi la metà delle spese, per la bellezza di 5000 euro.

Al mio rifiuto minaccia di citarmi in tribunale.

Ma stiamo scherzando, posso fare qualcosa?

Secondo recenti orientamenti giurisprudenziali, i trattamenti estetici, anche se non preventivamente concordati, sono da ritenersi spese straordinarie e quindi ripartiti tra gli ex coniugi.

Ad esempio, la Corte di Cassazione, con sentenza 5490/2018, ha chiarito che devono considerarsi spese straordinarie, che andranno divise tra i genitori, quelle sostenute per il trattamento estetico volto a eliminare un difetto che imbarazza la figlia adolescente.

L’altro genitore, dunque, non potrà sottrarsi al pagamento della sua quota a meno di non esprimere un tempestivo e valido dissenso oppure dimostrando la futilità delle spese.

E’ anche difficile dimostrare la futilità descritta, poiché per una ragazza adolescente un difetto fisico potrebbe portare al raggiungimento di problemi psicologici.

Pertanto, purtroppo, deve dividere le spese: mi spiace.

12 Marzo 2018 · Gennaro Andele

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?