Debito per sentenza definitiva – Posso far valere l’acconto versato con assegno come pagamento a saldo stralcio?

A seguito di sentenza di Cassazione e successivo decreto ingiuntivo, 7 anni fa ho versato con assegno una parte del dovuto alla controparte con cui non ho concordato alcuna rateizzazione, né tanto meno mi ha rilasciato ricevute in acconto. In questi giorni ho ricevuto, dopo 7 anni, un invito a saldare la restante parte del debito giudiziale. Ho margini per fare valere la prima somma versata come un tacito accordo di estinzione del debito, visto che per 7 anni la controparte non mi ha mai richiesto più niente?

Non vedo come possa riuscire nell’intento: mancherebbe l’accordo transattivo a saldo stralcio sottoscritto da entrambe le parti nonché la liberatoria del creditore con la dichiarazione di remissione del debito ex articolo 1236 del codice civile (debito rinunciato).

Il nostro ordinamento giuridico non prevede, in assenza di prescrizione, la possibilità di chiudere un’esposizione debitoria con un atto unilaterale del debitore a fronte della totale passività del creditore.

12 Gennaio 2019 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accordo transattivo e pagamento debito a saldo stralcio con piano di rientro rateale - L'importanza di fare riferimento, nella liberatoria, al debito residuo rinunciato
Avrei da chiederVi alcuni chiarimenti: ho raggiunto un accordo con banca IFIS (che ha acquistato i debiti che avevo dalla banca originaria) che ha accettato la mia proposta di pagamento di tre diversi finanziamenti. 1) totale debito 2.000 euro totale proposto 1.200 2) totale debito 5.000 euro totale proposto 3.500 3) totale debito 50.000 euro totale proposto 35.000. La banca ha accettato il pagamento delle somme proposte in pagamenti rateali che finirò di pagare tra 20 anni. Ovviamente mi è stato detto che al termine pagherò in totale 39.700 e che gli interessi sarannno bloccati e non avrò nessun problema ...

Cartolarizzazione del debito residuo da accordo a saldo stralcio - Cosa è il debito rinunciato
A seguito del parziale pagamento del saldo e stralcio, la banca ha cartolarizzato il mio debito residuo cedendolo ad una società finanziaria. Ho ricevuto una comunicazione da parte di questa società che mi avvisava dell'avvenuto ma senza alcuna richiesta di danaro. Sono passati molti mesi (quasi un anno) e ancora nessuna notizia. Le società che acquistano questi debiti deteriorati hanno un limite temporale o possono agire come e quando vogliono? ...

Debito e trattativa bancaria sostenibile - Posso proporre un saldo stralcio?
A causa di una attività chiusa più di dieci anni fa e non andata bene, una sentenza di primo grado mi condanna a 70 mila euro più interessi di risarcimento alla banca. Per evitare un pignoramento a vita che decurterebbe un quinto da un magro stipendio, già tra l'altro pignorato per un decimo da Equitalia (sono un dipendente privato e non possiedo beni a ma intestati), vorrei pervenire ad una transazione a saldo e stralcio con la banca, anche a costo di un prestito. Poichè ho 47 anni, una famiglia da mantenere e un mutuo da pagare e non verso ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debito per sentenza definitiva – Posso far valere l’acconto versato con assegno come pagamento a saldo stralcio?