Debito e trattativa bancaria sostenibile - Posso proporre un saldo stralcio?

A causa di una attività chiusa più di dieci anni fa e non andata bene, una sentenza di primo grado mi condanna a 70 mila euro più interessi di risarcimento alla banca. Per evitare un pignoramento a vita che decurterebbe un quinto da un magro stipendio, già tra l'altro pignorato per un decimo da Equitalia (sono un dipendente privato e non possiedo beni a ma intestati), vorrei pervenire ad una transazione a saldo e stralcio con la banca, anche a costo di un prestito. Poichè ho 47 anni, una famiglia da mantenere e un mutuo da pagare e non verso in condizioni di salute buone (posso documentarlo), e la banca si vedrebbe soddisfatta in non meno di trent'anni (se ci arrivo) con il quinto pignorato, quali sono, secondo la vostra esperienza, i margini di sostenibilità per una proposta transattiva? Potrei provare con 25-30 mila euro?

Non credo che alla banca interessi troppo la durata dei tempi di rimborso dell'importo quantificato in sede giudiziale, se ha la possibilità di garantirsi il prelievo del 20% dello stipendio del debitore: del resto le spese di procedura e gli interessi legali andranno a gravare sul credito capitale azionato.

Mi spiace tantissimo deluderla, ma personalmente dubito che l'offerta di un accordo transattivo a saldo stralcio possa essere accolta dalla banca.

7 ottobre 2017 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo transattivo a saldo stralcio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno di mantenimento » Non va corrisposto se non si può lavorare a causa della salute precaria
L'assegno di mantenimento non va corrisposto se è impossibile lavorare a causa di condizioni di salute precarie. Salute precaria, difficile lavorare: l'uomo può ancora evitare il mantenimento per i figli. Le condizioni fisiche precarie e la conseguente difficoltà a lavorare possono portare all'azzeramento dell'assegno di mantenimento previsto, dai giudici di ...
Contratti di locazione » Immobile in condizioni pietose? Locatore deve risarcire il conduttore se ha riscontrato problemi di salute
Contratti di locazione: anche se le anomalie dell'immobile in affitto erano note al conduttore, in caso di problemi alla salute di quest'ultimo, deve esserci il risarcimento danni da parte del locatore. Il locatore è tenuto a risarcire il danno alla salute subito dal conduttore in conseguenza delle condizioni abitative dell'immobile ...
Contratti di prestito - il prestito vitalizio ipotecario
Sono un pensionato che purtroppo si ritrova iscritto in CRIF come cattivo pagatore. Sono anche protestato. In CRIF mi ritrovo perchè sono tantissimo in ritardo con il mutuo e se non provvedo a sistemare la mia situazione debitoria con la banca, mi prendono la casa. Non posso fare la cessione ...
Pignoramento dello stipendio con cessione e separazione - a volte conviene
Sono un lavoratore dipendente su cui incombono azioni esecutive promosse da Equitalia e da altri creditori. Attualmente percepisco circa 1700 euro netti al mese. Anni fa ho ceduto il quinto dello stipendio per far fronte ad una grave malattia che mi ha colpito all'improvviso (fanno tutte così) e per la ...
Sottrazione dei beni pignorati - Integra un reato anche lo spostamento e l'utilizzo del bene in altro luogo
L'atto dispositivo del bene pignorato, posto in essere da colui che, come il custode, è direttamente a conoscenza degli obblighi specificamente riconducibili al vincolo giudiziario gravante sullo stesso, integra un reato poiché rende comunque difficoltosa la efficace e pronta attuazione del diritto vantato dal creditore pignorante. Il reato di sottrazione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca