Debiti con banca e finanziaria – Partire per la Russia e lasciare i creditori con un palmo di naso?

Ho debiti con banche e finanziarie per circa 30 mila euro e sono sposato con una donna russa. Cosa mi succede se vado in Russia e lascio i debiti? Io vorrei fare il biglietto solo andata, e praticamente sparire. Lì sarei disoccupato e mantenuto da mia moglie. Non ho debiti con Equitalia, e qui in Italia non ho niente, assolutamente niente.

Vada pure tranquillo e in pace: il generale Inverno non permetterà ai creditori di rintracciarla nelle steppe russe.

3 Ottobre 2018 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento beni in Russia e Dubai
Sono un italiano iscritto all'AIRE in Russia da quasi 6 mesi e con residenza e domicilio effettivo in Russia (mi reco in Italia solo 2-3 settimane l'anno). Preciso che ho chiuso tutte le mie posizioni in Italia: chiusura partita IVA, chiusura di posizioni contributive, nessun immobile né auto in Italia, rimane aperto solo un conto corrente con una piccola somma di denaro pari a 5 mila euro. Quindi risulto di fatto nullatenente in Italia! La mia domanda è la seguente: in caso di accertamento fiscale e di emissione di cartelle esattoriale nei miei confronti, è possibile pignorare beni immobili/auto (con ...

Debiti in Italia e residenza all'estero - Cosa rischio?
Sono un insegnante e ho contratto alcuni debiti con banca e finanziarie: ma non riesco ad andare avanti. La mia idea è quella di andare in Russia con mia moglie, e lì ottenere il permesso di soggiorno. Quando l'istituto di credito si accorgerà che la mia Amministrazione mi ha giustamente licenziato, cosa può succedermi? Non ho debiti col fisco e, oltretutto, sono nullatenente. Mia moglie mi ha spiegato che è praticamente impossibile recuperare il mio credito dalla Russia, non so. Vorrei chiarimenti. ...

Pignoramento beni in Russia e Dubai - Chiarimento
Vorrei un chiarimento riguardo a quanto risposto nella precedente domanda: Ciò non esclude, tuttavia, che Equitalia, previo accordo con il creditore (Agenzia delle Entrate), possa ritenere economicamente conveniente affidare la riscossione coattiva degli importi iscritti a ruolo ad uno studio legale operante nel paese estero in cui risiede il debitore: tutto dipende dall'entità dei debiti esattoriali lasciati in Italia e dai beni acquisiti ed espropriabili in terra straniera. Vorrei avere un chiarimento in merito a quanto scritto sopra: 1) a quel punto si aprirebbe un contenzioso nel paese estero, che potrebbe durare anni e con i vari gradi di giudizio, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti con banca e finanziaria – Partire per la Russia e lasciare i creditori con un palmo di naso?