Pignoramento beni in Russia e Dubai - Chiarimento

Vorrei un chiarimento riguardo a quanto risposto nella precedente domanda:

Ciò non esclude, tuttavia, che Equitalia, previo accordo con il creditore (Agenzia delle Entrate), possa ritenere economicamente conveniente affidare la riscossione coattiva degli importi iscritti a ruolo ad uno studio legale operante nel paese estero in cui risiede il debitore: tutto dipende dall'entità dei debiti esattoriali lasciati in Italia e dai beni acquisiti ed espropriabili in terra straniera.

Vorrei avere un chiarimento in merito a quanto scritto sopra:
1) a quel punto si aprirebbe un contenzioso nel paese estero, che potrebbe durare anni e con i vari gradi di giudizio, con l'applicazione delle leggi del paese estero, giusto?

2) Oltre il fatto che l'Agenzia dovrebbe farsi carico del costo per lo studio legale e delle varie spese legate al contenzioso?

3) l'Agenzia ha interesse ad intraprendere questo questo "modus operandi", teorico, ma difficilmente percorribile dal punto di vista pratico?

E ancora: nel famoso caso di Maradona, come mai l'Agenzia non percorre questo tipo di strada sopra descritta per intaccare i suoi beni all'estero?

Per quanto attiene la prima domanda certamente si aprirebbe un contenzioso nel paese estero, che potrebbe durare anni e con i vari gradi di giudizio, con l'applicazione delle leggi del paese estero.

Per la seconda, l'Agenzia sicuramente dovrebbe farsi carico del costo per lo studio legale e delle varie spese legate al contenzioso.

Per il caso Maradona in questi anni sono rimasti in piedi dei ricorsi e solo a fine 2013 il credito è passato definitivamente in giudicato, non più opponibile, per ben 41 milioni di euro. Probabilmente in Argentina sarà complicato riscuotere coattivamente il debito: sicuramente per l'ex calciatore del Napoli Calcio sarà problematico svolgere qualsiasi attività remunerata in Italia.

21 marzo 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

riscossione coattiva transfrontaliera

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Borse di studio e fisco » Come funziona: Il vademecum
Tassazione e dichiarazione redditi per le borse di studio: Quali sono detrazioni e deduzioni. Obiettivo dell'articolo è informare il lettore sui casi che riguardano gli studenti: dal regime fiscale alla deducibilità delle erogazioni liberali. Per quanto riguarda i redditi da dichiarare ai fini Irpef è molto frequente che gli studenti ...
Pignoramento dei beni mobili in comodato all'inquilino
Contratto di comodato e debiti dell'affittuario: esiste la possibilità che un ufficiale giudiziario effettui il pignoramento dei beni dell'inquilino, anche se sono di proprietà del padrone di casa? La normativa vigente, avvalorata da giurisprudenza consolidata, ritiene che il creditore possa tranquillamente procedere ad un pignoramento mobiliare anche quando i beni ...
Debito personale di uno dei coniugi - Pignoramento ed espropriazione di beni ricadenti nella comunione
Esaminiamo la questione del creditore che voglia soddisfare un credito personale, cioè estraneo ai bisogni della famiglia, su beni appartenenti al coniuge debitore, ma ricadenti nella comunione legale con l'altro coniuge non debitore. La comunione legale tra i coniugi costituisce, nella interpretazione giurisprudenziale assolutamente prevalente una comunione senza quote, nella ...
Pignoramento dei beni della comunione legale
Il regime patrimoniale legale della famiglia è la comunione dei beni. I due regimi alternativi cui i coniugi possono accedere con una convenzione contenente una esplicita manifestazione di volontà, sono la separazione dei beni ed il fondo patrimoniale. E' ammessa inoltre una cosiddetta comunione convenzionale, nella quale i coniugi decidono ...
Delegare le pulizie dello studio rende soggetti ad IRAP?
L'addetto alle pulizie di uno studio professionale che si avvale in gran parte di strumenti forniti dal titolare dello studio è un lavoratore dipendente e non un collaboratore esterno (CdA Firenze sent. numero 913 del 29 gennaio 2010). Conseguentemente, il professionista che si avvale di una persona terza per l'esecuzione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca