Dopo quanti anni l'agenzia delle entrate può ancora effettuare dei controlli sulle dichiarazioni dei redditi? Quando interviene la prescrizione?

Domanda di desi
6 dicembre 2017 at 16:39

Dopo quanti anni l'agenzia delle entrate può ancora effettuare dei controlli sulle dichiarazioni dei redditi e quando interviene la prescrizione?

Risposta di Giorgio Valli
6 dicembre 2017 at 17:28

Per i periodi di imposta a partire dal primo gennaio 2016 (dunque a partire dalla dichiarazione dei redditi presentata nel 2017), gli avvisi di accertamento devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione.

Nei casi di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi l'avviso di accertamento può essere notificato entro il 31 dicembre del settimo anno successivo a quello in cui la dichiarazione avrebbe dovuto essere presentata.

Per i periodi d'imposta precedenti, gli avvisi di accertamento devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione ovvero, nei casi di omessa presentazione della dichiarazione, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione avrebbe dovuto essere presentata.

Questo è quanto stabilisce l'articolo 43 del DPR 600/1973 circa i termini di decadenza dal potere di notifica dell'avviso di accertamento al debitore.

Una volta che l'avviso di accertamento sia stato correttamente notificato al debitore, la Pubblica amministrazione deve, a pena decadenza ex articolo 25 del DPR 602/1973, notificare la cartella esattoriale entro il 31 dicembre:

  • del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, per le somme che risultano dovute a seguito dell'attività di controllo formale della dichiarazione (calcolo della maggiore imposta dovuta a seguito di detrazioni e deduzioni integralmente, o parzialmente, non spettanti);
  • del secondo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo, per le somme dovute in base agli accertamenti dell'ufficio (ad esempio, individuazione di redditi sottratti ad imposizione)

Con la cartella esattoriale notificata correttamente al debitore, interviene la prescrizione se la Pubblica Amministrazione, nel termine di cinque anni, non pone in essere tentativi di riscossione coattiva (anche infruttuosi) del credito accertato e preteso, oppure non invia al debitore un avviso di ingiunzione al pagamento nel corso del quinquennio.

La prescrizione del credito preteso con la cartella esattoriale è, invece, decennale se l'avviso di accertamento viene contestato in commissione tributaria dal contribuente e si arriva ad sentenza giudiziale che sancisce l'entità dell'importo dovuto all'erario.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum - cliccare sul link dell'argomento di interesse

fisco tributi e contributi - situazioni particolari
prescrizione e decadenza di imposte e tasse

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione dei redditi - attività di controllo
L'attività di controllo sulle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti è finalizzata alla verifica dei dati indicati dagli stessi nelle dichiarazioni fiscali presentate. Il controllo sulle dichiarazioni presentate è di due tipi: un controllo automatico effettuato su tutte le dichiarazioni dei redditi presentate che consiste in una procedura automatizzata di liquidazione [ ... leggi tutto » ]
I controlli sulle dichiarazioni DSU ISEE del nucleo familiare
La crescente diffusione dell'Isee quale sistema di sintesi per misurare la "ricchezza" del nucleo familiare e regolamentare l'accesso ad una molteplicità di prestazioni sociali agevolate, sia a livello centrale sia a livello locale, ha indotto il legislatore ad intervenire su una materia ormai datata oltre 10 anni fa. Lo scopo [ ... leggi tutto » ]
Agenzia delle Entrate » Come effettuare le visure catastali online
Ecco come effettuare una visura catastale online tramite il sito dell'Agenzia delle Entrate. Cos'è una visura catastale La visura catastale è la consultazione degli atti e dei documenti catastali. In particolare, la visura permette di acquisire: i dati identificativi e reddituali dei beni immobili (terreni e fabbricati) i dati anagrafici [ ... leggi tutto » ]
Rimborsi fiscali oltre i 4 mila euro - chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate
la Legge di Stabilità 2014 ha disposto che, al fine di contrastare l'erogazione di indebiti rimborsi dell'imposta sul reddito delle persone fisiche da parte dei sostituti d'imposta, l'Agenzia delle entrate, entro sei mesi dalla scadenza dei termini previsti per la trasmissione della dichiarazione (ovvero dalla data della trasmissione, ove questa [ ... leggi tutto » ]
Agenzia delle Entrate » Per i rimborsi fiscali i contribuenti sono invitati a fornire l'IBAN
I contribuenti interessati a ricevere i rimborsi fiscali da parte dell'Agenzia delle Entrate e in particolare i contribuenti che nel 2014 non hanno più un proprio sostituto di imposta sono stati invitati dalla massima autorità fiscale a fornire le proprie coordinate bancarie al fine di ricevere l'accredito di quanto dovuto [ ... leggi tutto » ]

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti