Pignoramento conto corrente cointestato su cui viene accreditata la pensione del debitore esecutato – Quali tutele per il cointestatario non debitore?

Posto che un terzo o 1/2 della pensione accreditata sul conto corrente sia inferiore comunque a 1.340€ e non vi sia altro importo depositato, che tipo di feedback darà la banca in caso di pignoramento?

Nel caso di più intestatari comunicherà comunque il valore di 1/2 oppure 1/3 della cifra giacente oppure potraà comunicare che non vi sono somme pignorabili?

Tutte le banche agiscono nello stesso modo?

Il creditore procedente non è tenuto a conoscere la normativa vigente in tema di pignoramento e in particolare cosa disponga il codice di procedura civile nel caso in cui viene pignorato un conto corrente in cui uno solo dei cointestatari è debitore.

Così il terzo pignorato, la banca presso cui il debitore intrattiene il rapporto insieme agli altri (sfortunati) cointestatari a firma disgiunta, deve dare esecuzione al provvedimento di pignoramento disposto dal giudice per l’intero saldo del conto, anche quando la procedura di pignoramento derivi dai debiti di uno solo dei contitolari del conto corrente. Rispetto alle somme presenti in un conto corrente cointestato, non è infatti possibile distinguere il patrimonio personale di ciascuno dei cointestatari e non può pretendersi che la banca risolva questioni interne delle parti, riguardanti le quote spettanti a ciascuno di essi. A fronte di un provvedimento dell’Autorità giudiziaria, l’istituto di credito può e deve soltanto eseguirlo: le eventuali contestazioni tra le parti sono questioni di esclusiva competenza del giudice che si occupa del pignoramento. (Arbitro Bancario Finanziario, decisione 8227 del 30 ottobre 2015).

Insomma, la questione è chiara: una volta notificato alla banca il pignoramento del conto corrente cointestato su cui viene accreditata la pensione del cointestatario debitore inadempiente, quest’ultimo, necessariamente affiancato da un avvocato, dovrà rivolgersi al giudice dell’esecuzione per eccepire, in sede di assegnazione delle somme rinvenute, il rispetto della normativa dettata dall’articolo 545 del codice di procedura civile secondo la quale ha diritto a conservare un importo corrispondente alla misura massima mensile dell’assegno sociale, aumentato della metà. Anche i cointestatari del debitore esecutato dovranno rivolgersi al giudice delle esecuzioni per rivendicare le quote ad essi spettanti in qualità di cointestatari non esecutati del conto corrente pignorato.

5 Aprile 2017 · Simonetta Folliero

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Conto corrente cointestato - La NASPI accreditata al cointestatario non debitore utilizzata dal creditore per compensare il debito dell'altro cointestatario
Sono titolare di un conto corrente cointestato con mio marito, sono stata licenziata e percepisco la NASPI con l'accredito delle somme previste sul relativo conto corrente. Gli unici accrediti sul conto corrente sono quelli relativi alla mia NASPI ricevuti dall'INPS. Poiché mio marito è garante e fideiussore di una società debitrice con la stessa Banca, per compensare le somme la banca ha prelevato tutto il saldo dal conto corrente (la mia NASPI degli ultimi due mesi) e continua a prelevare gli accrediti che arrivano a mio nome dall'INPS. Io non ho prestato nessuna fideiussione o garanzia alla società di mio ...

Pignoramento di un conto corrente cointestato - Le tutele esperibili al cointestatario non debitore
In presenza di un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria, quale il pignoramento di un conto corrente, la banca può soltanto dare esecuzione senza nulla poter opporre o far valere. Occorre precisare, infatti, che, una volta ricevuta la notifica dell'atto di pignoramento contenente l'intimazione a non disporre del credito senza ordine del giudice, il terzo debitore (la banca) è obbligato per legge a sottrarre alla disponibilità del debitore sottoposto ad esecuzione il credito indicato nell'atto di pignoramento, assumendo su di sé gli obblighi propri del custode. Anche per questo aspetto deve rilevarsi che la banca non può essere gravata dell'obbligo di verificare la ...

Quali tutele per il debitore nel caso di pignoramento del conto corrente dove confluisce una pensione già pignorata?
Se il debitore è già pignorato del quinto e viene pignorato il suo conto corrente dove è convogliata la sua sola pensione, è prevista qualche regola particolare? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento conto corrente cointestato su cui viene accreditata la pensione del debitore esecutato – Quali tutele per il cointestatario non debitore?