Comodato d'uso e pignoramento

Io e mio fratello abbiamo cointestate due abitazioni, una al piano superiore e una a piano terra. L'appartamento al piano superiore è stato dato in comodato gratuito a nostro padre (nel contratto c'è anche tutta la lista dei beni mobili presenti).In caso di pignoramento (il debitore è nostro padre) l'ufficiale potrebbe venire anche nell'appartamento di sotto dove risiedo io? Ho sbagliato a non fare una lista anche di tutti i beni mobili che sono a piano terra?

Se si tratta di due unità abitative distinte catastalmente, allora la residenza del debitore è univocamente individuata e l'ufficiale giudiziario deve necessariamente recarsi nell'appartamento occupato dal debitore.

Se, invece, si tratta di ambienti diversi che fanno parte di un'unica unità abitativa (indistinta anche ai fini catastali) allora l'ufficiale giudiziario potrà recarsi in uno qualsiasi degli ambienti posizionati ai vari piani.

In ogni caso il contratto di comodato deve essere registrato presso l'Agenzia delle entrate e devono essere dettagliatamente indicati i beni concessi in comodato al debitore e, qualora si tratti di ambienti diversi che fanno parte di un'unica unità abitativa, la loro ubicazione negli spazi concessi al comodatario.

30 maggio 2016 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

contratto di comodato in previsione di pignoramento presso residenza debitore

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento dei beni mobili in comodato all'inquilino
Contratto di comodato e debiti dell'affittuario: esiste la possibilità che un ufficiale giudiziario effettui il pignoramento dei beni dell'inquilino, anche se sono di proprietà del padrone di casa? La normativa vigente, avvalorata da giurisprudenza consolidata, ritiene che il creditore possa tranquillamente procedere ad un pignoramento mobiliare anche quando i beni ...
Valenza giuridica di un contratto di comodato dei beni presenti presso la residenza del debitore in caso di pignoramento
In occasione di un pignoramento presso la propria residenza, il debitore esibisce all'ufficiale giudiziario un contratto di comodato, registrato in data anteriore al pignoramento, dal quale risulta che tutti i beni mobili, ivi presenti, appartengono ad un terzo. L'ufficiale giudiziario, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione numero 23625 ...
Pignoramento presso terzi e cessione dei crediti del debitore esecutato
La cessione di un credito, sia in modalità pro solvendo che in quella pro soluto, è opponibile ai creditori del soggetto cedente sottoposto ad azione esecutiva, soltanto se notificata al debitore ceduto con atto avente data certa in epoca anteriore al pignoramento. In pratica, gli atti di alienazione o di ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Legittimo il pignoramento di mobili presso lo studio professionale del debitore
Per quanto attiene il pignoramento delle "cose mobili" di proprietà del debitore, l'articolo 515 del codice di procedura civile prescrive, al comma terzo, che gli strumenti, gli oggetti e i libri indispensabili per l'esercizio della professione, dell'arte o del mestiere del debitore possono essere pignorati nei limiti di un quinto, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca