Come difendersi dalle cartelle esattoriali se non si hanno possibilità economiche?

Scrivo per avere qualche consiglio su come agire: il mio calvario è cominciato nel 2008 quando ho ricevuto una cartella esattoriale per delle anomalie riguardanti la dichiarazione dei redditi dell'anno 2004/2005; praticamente in quell'occasione ho cambiato il consulente che nella dichiarazione 2005 non ha riportato giacenze iniziali per € 6800, che avevo dichiarato come rimanenze finali nel 2004. Ho fatto tutta la trafila per far valere i miei diritti, istanza in autotutela, e ricorso in commissione tributaria, con relativi oneri di consulenti e difensori.

A fine del 2014 la commissione ha respinto il mio ricorso prendendo per buone le conclusioniu dell'Agenzia delle entrate. Io a fine del 2014 sono stato costretto a chiudere l'attività in quanto non produceva più reddito: per questo motivo non avendo più possibilità economiche non ho potuto far ricorso alla sentenza, ma oggi mi trovo a ricevere altre cartelle esattoriali molto più care da un debito di 2800 euro (soldi che non ritengo di dover pagare) sono arrivati a 6200 €. Cosa mi consigliate di fare?

Può cercare di individuare, sul territorio in cui vive, un'associazione di consumatori che possa prestarle assistenza tecnica tributaria per i ricorsi a prezzi contenuti. Oppure, finchè è in tempo, deve mettersi in una condizione tale che le azioni esecutive esattoriali risultino infruttuose nei suoi confronti.

Non ci sono alternative a queste due opzioni.

15 febbraio 2016 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
mediazione e ricorso cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Difficoltà economiche » Possibilità di anticipo del Tfr
In caso di gravi difficolta economiche, a norma di legge, è possibile richiedere l'anticipo del Tfr. Le famiglie, ormai sempre più indebitate, per superare i momenti di difficoltà economiche sono sempre più costrette ad attingere da ogni fonte per far fronte ad esigenze di immediata liquidità. La soluzione, purtroppo, più ...
Cartelle esattoriali pazze » Come difendersi? Tutto su sospensione sgravio ed autotutela
Cartelle esattoriali pazze di Equitalia: ecco come difendersi. Piccolo refresh su sospensione sgravio ed autotutela. Nell'articolo che segue, vogliamo ribadire ai contribuenti italiani quali sono i diritti previsti dalla legge nel caso della ricezione delle classiche cartelle esattoriali pazze. Per cartelle esattoriali pazze, intendiamo tutte quelle richieste di pagamento per ...
Vendita a distanza » Come difendersi dalle scorrettezze con l'Antitrust
A partire da giugno 2014, sarà possibile segnalare all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm), tramite posta ordinaria, fax o posta, la violazione di alcune norme che regolano la vendita di beni o servizi effettuata a distanza oppure fuori dai locali commerciali. Avete acquistato, senza volerlo realmente, qualche prodotto ...
Sblocca Italia - Esenzione dalle imposte di registro e di bollo per la registrazione della riduzione del canone di locazione
Quando il locatore decide di concedere una riduzione del canone di locazione inizialmente pattuito, e il contratto è ancora in essere, per la registrazione dell'atto con il quale viene formalizzato esclusivamente tale accordo non sono più dovute l'imposta di registro (67 euro) e l'imposta di bollo (16 euro per ogni ...
Accertamento TARSU, ICI, IMU » come difendersi
Il contribuente che riceve un avviso di accertamento per la TARSU (come anche per IMU e ICI), ha a disposizione molti mezzi di tutela: la definizione agevolata (o acquiescenza), l'Istanza in autotutela, l'accertamento con adesione, il ricorso in commissione tributaria. L'istanza di autotutela è una richiesta formale rivolta all'Ente (il Comune), con cui si richiede l'annullamento e/o la rettifica totale o parziale dell'avviso di accertamento, laddove vengano riscontrati errori o comunque motivi di illegittimità facilmente dimostrabili (ad esempio, nel caso di pagamento già effettuato). L'istanza di autotutela non sospende nè interrompe i termini per proporre ricorso in Commissione tributaria, nè l'efficacia esecutiva dell'avviso, laddove decorrano i sessanta giorni dalla notifica dello stesso. ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca