Carta di circolazione priva di etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà – Cosa posso fare per rimediare?


Tempo fa ho acquistato un’auto usata mi sono recato presso una agenzia di consulenza automobilistica per effettuare il passaggio di proprietà. Mi è stato comunicato che sarebbe stata inoltrata presso la mia residenza l’etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà da applicare sulla carta di circolazione del veicolo. Purtroppo questa etichetta non è mai pervenuta, l’agenzia risulta essere cessata. Come posso venirne in possesso?

Per molto tempo si è diffusa, in Italia, una leggenda metropolitana, secondo la quale, in caso di smarrimento, di distruzione o di omessa consegna (come nella fattispecie) del tagliando autoadesivo relativo al trasferimento di proprietà del veicolo acquistato, si poteva procedere a duplicare lo stesso tagliando, previa acquisizione agli atti della denuncia di smarrimento dell’originale.

La realtà è ben diversa: ancora oggi la motorizzazione civile non è in grado di duplicare il tagliando autoadesivo del trasferimento di proprietà in caso di smarrimento dello stesso.

E allora, tocca arrangiarsi e fare di necessità virtù: bisogna, paradossalmente, recarsi al più vicino presidio delle forze dell’ordine e denunciare lo smarrimento dell’intero libretto, o, più correttamente, il deterioramento della carta di circolazione: giusto per non dirla troppo grossa ed evitare la strenua battaglia con la propria coscienza di cittadino modello aduso a non rendere dichiarazioni mendaci (con tutte le catastrofiche conseguenze penali che da tale condotta potrebbero derivare …).

20 Novembre 2017 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Carta di circolazione priva di etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà – Cosa posso fare per rimediare?