Bonus matrimonio Regione Lazio – Tutti i dettagli sul sostegno


Argomenti correlati: ,

Ho sentito dire che la Regione Lazio ha istituito un bonus per chi desidera convolare a nozze: si tratta di un rimborso delle spese volto a favorire il territorio.

E’ vero?

Convolare a nozze nel Lazio conviene: il bonus matrimoni varato dalla Regione si chiama “Nel Lazio con amore” e prevede un rimborso di 2mila euro per gli sposi italiani e stranieri che contraggono matrimonio o si uniscono civilmente dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022.

Il sostegno al settore riguarda: agenzie di viaggi, ristoranti e catering, fotografi, wedding planner, imprese di eventi, confezioni di abiti da cerimonia, fiorai, servizi alla persona. Attenzione però: il regalo arriva solo a patto che acquistano servizi o prodotti relativi all’evento da imprese laziali. Non sono ammissibili le spese sostenute online. I pagamenti devono essere tracciabili.

Le domande si presentano solo online, sul sito “Nel Lazio con amore” dalle ore 10 del 28 febbraio 2022 alle ore 10 del 31 gennaio 2023 o fino a esaurimento dei fondi. Per accedere al bando è necessario utilizzare una pec.

Il contributo ha un importo massimo di 2mila euro per ogni coppia in possesso dei requisiti indicati nel bando ed è concesso a rimborso delle spese sostenute con aziende laziali. In caso le spese documentate fossero inferiori a 2mila euro, il contributo è pari all’importo delle spese sostenute, se ammissibili. In tutti i casi, anche se le spese documentate e ammissibili sono superiori a 2mila euro, il contributo massimo resta di 2mila euro.

La Regione Lazio ha indicato l’elenco delle spese ammissibili. Si tratta delle spese effettuate presso imprese del Lazio, legate all’evento del matrimonio o dell’unione civile, tra le quali: acquisto di bomboniere; noleggio auto da cerimonia; acquisto abito e accessori da cerimonia per sposo o sposa; addobbo floreale; servizi di catering e ristorazione (massimo 700 euro); servizi alla persona legati al giorno del matrimonio, come acconciatura e trucco;
viaggio di nozze (massimo 700 euro); affitto sale e location per cerimonia e banchetto; servizi di riprese video e book fotografico; servizi di animazione, intrattenimento, spettacolo; servizio di wedding planner; acquisto fedi nuziali; stampa delle partecipazioni.

Ogni coppia può chiedere il rimborso di massimo cinque documenti di spesa.

Ogni spesa, a pena di inammissibilità, deve: essere sostenuta nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023 (deve risultare dai documenti contabili); non essere stata effettuata tramite e-commerce (acquisto on line); essere stata effettuata con sistemi tracciabili (bonifico o pagamento elettronico); essere conforme alla normativa fiscale, documentata attraverso fatture, ricevute o documenti contabili dai quali si evinca il tipo di spesa e la sua pertinenza con il matrimonio o unione civile; presentare causale compatibile con le attività per le quali viene concesso il contributo; essere dimostrata attraverso un documento di pagamento (bonifico, scontrino Pos) con importo identico a quello del documento di spesa (fattura, scontrino fiscale); nel caso di discordanza tra l’importo del documento di spesa e quello del documento di pagamento è ammissibile l’importo minore.

La domanda, completa di tutti i dati richiesti, deve essere predisposta e presentata, a pena di esclusione, solo attraverso lo sportello telematico disponibile al sito della Regione Lazio e a partire dal 28 febbraio 2022 alle ore 10.00.

Eventuali problemi in fase di caricamento dati possono essere sottoposti a LazioCrea Spa tramite mail all’indirizzo asstecnellazioconamore@laziocrea.it mentre i chiarimenti in merito al contenuto dell’avviso possono essere inviati all’indirizzo chiarimentinellazioconamore@laziocrea.it.

È opportuno inserire anche un recapito telefonico.

1 Marzo 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?