Bollo auto: in Piemonte prescrizione a 5 anni? – E’ incostituzionale: possibile il ricorso alla Ctp

Sono un cittadino di Moncalieri, una piccola cittadina piemontese: quattro anni fa vendetti la mia auto senza adempiere al pagamento della tassa automobilistica nell’ultimo anno.

Non ho mai ricevuto cartelle esattoriali o ingiunzioni di pagamento fino a ieri: sono passati 4 anni e 5 mesi.

Devo pagare?

Cosa posso fare?

Secondo la normativa nazionale la prescrizione del bollo auto o tassa automobilistica interviene dopo tre anni senza interruzioni (cartelle, avvisi di pagamento, ingiunzioni): la Regione Piemonte ha esteso la decorrenza a 5 anni.

La Corte Costituzionale, però, ha già chiarito che spetta solo ed esclusivamente alla legge nazionale stabilire i termini di prescrizione sulla riscossione del bollo auto.

Dunque, la legge del Piemonte è incostituzionale.

Vige, in questi casi, l’articolo 5 del d.l. 953/1982, il quale statuisce che l’azione dell’Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse automobilistiche si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento.

Pertanto, che fare se, dopo i tre anni, arriva una cartella esattoriale che non si dovrebbe pagare?

In casi del genere si invitano i contribuenti a fare ricorso, entro 60 giorni dalla notifica, dell’ingiunzione presso la Commissione tributaria provinciale (Ctp), visto anche che per importi inferiori a 3 mila euro non c’è neppure bisogno dell’avvocato.

Uno di questi contenziosi aperti si è chiuso di recente con una sentenza che ha condannato la Regione a pagare 500 euro di spese.

21 Novembre 2018 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Bollo auto Piemonte - decadenza per accertamento esteso a 5 anni
Ho ricevuto a dicembre 2011 un'ingiunzione per un bollo del 2003 non pagato (notifica accertamento del 13 dicembre 2008). Per il Piemonte la prescrizione è stata portata da 3 a 5 anni per la legge regionale 20/2002 (dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale con sentenza 26/09/2003 n.296 ma riportata in vita per effetto art.2 comma 22 legge 24/12/2003 n.350) come comunicatomi per scritto dall'ufficio contenzioso GEC di Cuneo. La legge però dice "A decorrere dal 1° gennaio 2003 il termine di prescrizione per l'accertamento e il rimborso della tassa automobilistica è di 5 anni dalla data della commissione della violazione o ...

La richiesta del bollo auto 2008 sembra prescritta - Ma abito in Piemonte
Ho ricevuto cartella esattoriale Equitalia notificatami lo scorso 15/02/2016 (sui documenti si riporta però ruolo "reso esecutivo in data: 15-10-15") relativa ad un bollo non versato nell'anno 2008 (con scadenza il 04/2009). Nella stessa cartella viene indicato che mi era stato notificato il mancato pagamento il 21/09/2011 (notifica che purtroppo ignoro). A partire dal 21/09/2011 non ho più ricevuto nulla fino al 15/02/2016. In accordo con le leggi vigenti posso supporre che il pagamento sia andato in prescrizione visto che sono passati più di 3 anni a partire dall'ultimo accertamento e pertanto richiederne l'annullamento (vivo in Piemonte)? ...

Avviso di accertamento per bollo auto del 2013 - La prescrizione della tassa automobilistica é triennale o quinquennale?
Risiedo a Cuneo e la SORIS spa, società di Riscossione della Città di Torino e della Regione Piemonte mi ha notificato un avviso di accertamento per la tassa automobilistica che avrei dovuto pagare nel 2013. La prescrizione della tassa é triennale o quinquennale? Cosa mi consigliate di fare? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bollo auto: in Piemonte prescrizione a 5 anni? – E’ incostituzionale: possibile il ricorso alla Ctp