Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile

La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila.

In pratica, con la sentenza della Consulta, si è creata un'ampia area di impunità in tema di omesso versamento Iva, tale da impedire l'irrogazione della pena per i mancati pagamenti per importi compresi tra Euro 50 mila ed Euro 103 mila.

Pertanto, se la decisione di condanna non è ancora passata in giudicato, si determina la salvezza per quei mancati pagamenti, per importi superiori a 50 mila euro ma non oltre Euro 103 mila euro, concernenti i periodi d'imposta 2005, 2006, 2007, 2008 e 2009, e 2010.

22 ottobre 2014 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia e pignoramento presso terzi - limiti di pignorabilità
L'Agente della riscossione (oggi Equitalia) può effettuare il pignoramento di stipendi, pensioni e altre indennità relative al rapporto di lavoro, entro i seguenti limiti: 1/10 per importi fino a 2.500,00 euro; 1/7 per importi da 2.500,00 a 5.000,00 euro; 1/5 per importi superiori a 5.000 euro. Questi limiti sono stabiliti ...
Mansioni superiori nel pubblico impiego - Il diritto ad una adeguata retribuzione può essere negato solo con l'accertamento della collusione tra dipendente e dirigente
La normativa vigente esclude che dallo svolgimento delle mansioni superiori possa conseguire l'automatica attribuzione della qualifica superiore. Quanto invece all'obbligo di corresponsione della retribuzione corrispondente alle mansioni superiori, la giurisprudenza della Corte Costituzionale ha ritenuto l'applicabilità anche nel pubblico impiego del diritto del lavoratore ad una retribuzione proporzionale alla quantità ...
Quanto costa la sanzione per omessa o infedele dichiarazione dei redditi
Per omessi, insufficienti o ritardati versamenti diretti (saldo, acconto, periodici) la sanzione amministrativa è pari al 30% dell'imposta dovuta e non pagata. La sanzione è ridotta a 1/15 per ciascun giorno di ritardo, se il versamento è effettuato entro 15 giorni. In caso di omessa dichiarazione dei redditi la sanzione ...
Sanzioni amministrative non tributarie - giurisdizione ordinaria
La contestazione di atti dell'Agente della riscossione, concernente una sanzione amministrativa non tributaria, va proposta dinanzi al Giudice ordinario L'articolo 2 del Decreto Legislativo numero 546/1992, sul processo tributario, stabilisce che: "Appartengono alla giurisdizione tributaria tutte le controversie aventi ad oggetto i tributi di ogni genere e specie comunque denominati, ...
Sinistro stradale » Il sistema tabellare di liquidazione del danno biologico di lieve entità non lede alcun diritto costituzionale
Sinistro stradale: il sistema tabellare di liquidazione del danno biologico di lieve entità non lede alcun diritto costituzionale. Il controllo di costituzionalità del meccanismo tabellare di risarcimento del danno biologico introdotto dal Codice delle assicurazioni va condotto, non già assumendo quel diritto come valore assoluto e intangibile, bensì verificando la ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dichiarazione iva omessa o infedele - quando non è punibile. Clicca qui.

Stai leggendo Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 22 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria IVA ed IRAP Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca