indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani    

Dichiarazione redditi infedele di persona fisica – Quando scatta il penale?

Negli anni scorsi non ho sempre dichiarato tutto il reddito percepito, pur presentando puntualmente la dichiarazione dei redditi: ma sono preoccupato, perchè ho sentito dire che l’ultimo decreto fiscale ha abbassato le soglie di punibilità per chi ha evaso.

Io, diciamo, ho fatto ogni anno la cresta al massimo a diecimila euro di imponibile IRPEF. Rischio la galera?

In caso di dichiarazione infedele, la pena della reclusione passa, nel minimo, da 1 a 2 anni e, nel massimo, da 3 anni a 4 anni e 6 sei mesi: la soglie di punibilità del reato scatterà qualora il valore dell’imposta evasa sia superiore a 100 mila euro (non più 150 mila) e/o l’ammontare degli elementi attivi sottratti a imposizione sia superiore a 2 milioni di euro (anziché 3).

Mi sembra, dunque, che il massimo che potrà capitarle è un accertamento con conseguente, rilevante, sanzione tributaria. Ma niente arresti domiciliari (le carcere sono piene al momento e non ci sarebbe, comunque, posto per gli evasori).

3 gennaio 2020 · Andrea Ricciardi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

carcere agli evasori
dichiarazione dei redditi
evasione fiscale e contributiva e/o omesso versamento degli importi dovuti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?