iuc tarsu tia imu tasi service tax e altri tributi locali


Imu e nuove tasse sugli immobili » le cose più importanti da conoscere

Giorgio Valli - 17 Ottobre 2013


Ci chiediamo se l'Imu è stata soppressa del tutto, cosa siano la Trise, la Tasi e la Tari e se nel caso di abitazione principale, l'aliquota massima sarà davvero dello 0,1 per cento. L'appartamento dato in comodato ai figli sarà esentato dalla tassa? Quali sono i poteri del Comune? E ancora: quanto costerà il prelievo comunale sui rifiuti? Il pagamento avverrà a metro quadrato? Queste, in breve, le domande che molti italiani si stanno ponendo in tema di imposta municipale propria (cosìddetta Imu) e per quanto riguarda le nuove tasse sugli immobili. E' fondamentale, infatti, conoscere questi aspetti per potersi [ ... leggi tutto » ]


Modifica d’ufficio della superficie dell’immobile per conguaglio tarsu – illegittima la notifica per affissione pubblica

Giorgio Valli - 8 Ottobre 2013


L'articolo 70, comma 3, del decreto legislativo 15 novembre 1993, numero 507, prevede che a decorrere dal 1 gennaio 2005, per le unità immobiliari di proprietà privata a destinazione ordinaria censite nel catasto edilizio urbano, la superficie di riferimento non può in ogni caso essere inferiore all'80% della superficie catastale. L'articolo citato stabilisce anche che, per gli immobili già denunciati, i comuni devono modificare d'ufficio, dandone comunicazione agli interessati, le superfici che risultano inferiori alla predetta percentuale a seguito di incrocio dei dati comunali, con quelli dell'Agenzia del territorio, secondo modalità di interscambio stabilite con provvedimento del direttore della predetta [ ... leggi tutto » ]


Tia (tariffa integrata ambientale) – possono partire i rimborsi per iva non dovuta

Giorgio Valli - 7 Maggio 2013


Mentre gas e acqua sono misurabili e dunque "tariffabili"  i rifiuti consumati non si possono quantificare. Al massimo si può legare il costo dell'erogazione del servizio di smaltimento ai metri quadrati della casa o al numero di componenti.  Pertanto, lo  smaltimento dei rifiuti solidi urbani  è un servizio di natura tributaria  e non una tariffa. Così la Corte costituzionale (nel 2009) e la Corte di Cassazione (sentenza 3766 dell'8 marzo 2012). Attesa, dunque, la natura tributaria della TIA (Tariffa Integrata Ambientale già Tariffa di Igiene Ambientale)  deve escludersi l'applicazione dell'Iva da parte dell'azienda comunale che gestisce la raccolta dei rifiuti. [ ... leggi tutto » ]


Dichiarazione dei redditi – imu irpef e principio di sostituzione

Giorgio Valli - 28 Aprile 2013


Con la circolare 5/E, l'Agenzia delle Entrate, d'intesa con il Dipartimento delle finanze, fornisce alcuni chiarimenti sugli effetti sull'IRPEF e sulle relative addizionali derivanti dall'applicazione dell'IMU sperimentale per gli anni 2012-2014. In particolare, l'Agenzia delle Entrate ed il Dipartimento delle Finanze precisano che l'esclusione dell'IMU dalla base imponibile IRPEF ha effetto sulla determinazione del reddito complessivo, nonché sulla determinazione delle deduzioni e delle detrazioni rapportate al reddito complessivo. A partire dal 2012 in tutti i comuni del territorio nazionale si applica l'imposta municipale propria (IMU) a titolo sperimentale. L'IMU sostituisce sia l'imposta comunale sugli immobili (ICI), sia, per la componente [ ... leggi tutto » ]


Non assoggettabilità tarsu e inidoneità a produrre rifiuti? la prova spetta al contribuente

Giorgio Valli - 2 Novembre 2012


La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di un contribuente che sosteneva la non soggettività TARSU di propri locali adibiti a uso autorimessa perché inidonei a produrre rifiuti. I giudici hanno argomentato che “il presupposto della tassa di smaltimento dei rifiuti ordinari solidi urbani, secondo il decreto legislativo 15 novembre 1993, numero 507, articolo 62, è l'occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti: l'esenzione dalla tassazione di una parte delle aree utilizzate perché ivi si producono rifiuti speciali, come pure l'esclusione di parti di aree perché inidonee alla produzione di rifiuti, sono subordinate [ ... leggi tutto » ]