Indice del post bonus mobili dopo ristrutturazione edilizia » pagamento con assegno?

Avrei un quesito da proporvi: dopo aver effettuato la ristrutturazione del mio appartamento, ho deciso di rinnovare l'arredamento ma, per l'acquisto dei nuovi arredi, ho pagato con un assegno. Ho [ ... leggi tutto » ]

Per poter beneficiare della detrazione del 50% del bonus mobili, in relazione alle spese sostenute per l'acquisto di beni (mobili, elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+, apparecchi televisivi e computer) finalizzati all'arredo di immobili per i quali si fruisce della detrazione del 50% prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, è necessario che il pagamento sia avvenuto tramite carte di debito (es. bancomat), carta di credito, bonifico bancario o postale. Non è consentito, invece, effettuare il pagamento mediante assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento. Le spese sostenute, inoltre, devono essere “documentate”, conservando la [ ... leggi tutto » ]

29 novembre 2013 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bonus mobili per giovani coppie
La legge di stabilità del 2016 ha ampliato le ipotesi in cui è possibile fruire del bonus mobili: infatti, le giovani coppie costituenti un nucleo familiare composto da coniugi o da conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno tre anni, in cui almeno uno dei due componenti non ...
Bonus mobili per le giovani coppie under 35 che acquistano casa » Ecco la panoramica completa
Il comma 75 dell'articolo 1 della legge di stabilità del 2016 amplia le ipotesi in cui è possibile fruire del bonus mobili, individuando specifici requisiti soggettivi in presenza dei quali è anche elevato da 10.000 a 16.000 euro il limite massimo di spesa detraibile. Il citato comma 75 stabilisce che ...
Bonus edilizia » Cosa cambia e cosa rimane: proroghe novità e cambiamenti
Per quanto riguarda il 2017, la legge di bilancio conferma i bonus fiscali che stanno trainando l'edilizia e il patrimonio immobiliare: ci sono però, alcune novità, vediamo quali. Le misure destinate agli incentivi fiscali sulle ristrutturazioni edilizie previste anche per il 2017 sono così riassumibili: riapertura dal 1° gennaio al ...
Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e bonus mobili - Post it
Ricordiamoci che: La detrazione IRPEF per gli interventi di ristrutturazione edilizia, nonché per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione, è pari al 50% della spesa sostenuta. L'importo massimo di spesa ammessa al ...
Dichiarazione dei redditi – detrazioni per ristrutturazione di immobili
Le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio per le quali è possibile fruire della detrazione sono: le spese relative agli interventi di manutenzione straordinaria sulle singole unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze; le spese relative agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post bonus mobili dopo ristrutturazione edilizia » pagamento con assegno?. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Bonus mobili dopo ristrutturazione edilizia » Pagamento con assegno? Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 29 novembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte .

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca