Prima di chiudere l'articolo sulla notifica del verbale di multa, qualche altra considerazione

Abbiamo già discusso, in post precedenti, i numerosi motivi che possono rendere il verbale nullo e la sanzione inefficace, quando l'infrazione viene immediatamente contestata. Nella parte iniziale di questo documento abbiamo anche detto che la (necessaria) consegna del verbale sottoscritto dall'accertatore al presunto trasgressore costituisce una notifica "brevi manu".

E' dunque implicito il messaggio che volevamo trasmettere. Ma, per completezza e chiarezza, lo rendiamo intellegibile:

  • se il verbale consegnato dopo una contestazione immediata manca della firma dell'agente accertatore, la notifica "a mani proprie" deve ritenersi come mai avvenuta. Il verbale è nullo e la sanzione inefficace. Mi auguro che chi si troverà in questa circostanza fortunata non sia così gentile da far notare all'agente accertatore la mancanza della firma in calce al verbale...
  • se l'infrazione viene contestata immediatamente dall'agente accertatore, l'agente ha l'obbligo di consegnare il verbale, che redige al momento in cui contesta la multa, alla persona multata. Se non lo fa, la notifica del verbale a mani proprie deve essere ritenuta mai avvenuta. Un eventuale atto notificato successivamente al domicilio del presunto trasgressore è già viziato dalla mancata notifica "brevi manu" nel momento in cui è avvenuta la contestazione immediata. Mi raccomando, non ricordate al vigile, che che porta via con sè anche la vostra copia di verbale, che dovrebbe consegnarvelo ...
  • se la contestazione immediata è operata dall'ausiliario del traffico, e se l'ausiliare stesso consegna il verbale al presunto trasgressore, siamo in presenza di un difetto gravissimo di notifica "brevi manu". L'ausiliario del traffico non è abilitato a fare la contestazione immediata dell'infrazione, ma soltanto a redigere una specie di attestazione dell'infrazione, che per essere efficace deve essere trascritta in un verbale vero e proprio redatto e firmato da un agente. Nel caso in cui 1'ausiliario abbia contestato immediatamente la multa, compilato il verbale e proceduto alla consegna dello stesso, il verbale che consegna non è assolutamente valido e può essere impugnarlo, perché egli non aveva alcun potere per emetterlo. E, quindi si tratta di un verbale mai notificato "brevi manu". L'auspicio è che, leggendo queste note, qualcuno non ritenga di utilizzarle per spiegare all'ausiliario del traffico, che gli ha appena contestato una infrazione, come stiano effettivamente le cose ...

Nei tre casi segnalati una eventuale successiva notifica del verbale al domicilio del presunto trasgressore , anche secondo una procedura più che corretta ed ineccepibile, non ha valore alcuno. La notifica del verbale è inficiata da vizi ad essa precedenti.

Da ultimo una precisazione per segnalare un equivoco in cui il cittadino multato incorre spesso.

Il foglietto che troviamo sul parabrezza del nostro veicolo non è il verbale vero e proprio ma un semplice preavviso. Esso, che solitamente riguarda un divieto di sosta, pur essendo un atto pubblico non sostituisce infatti il verbale, l'atto formale vero e proprio con il quale il trasgressore viene messo al corrente della multa.

Tale preavviso potrà quindi contenere un numero inferiore di dati rispetto al verbale senza obbligo di sottoscrizione da parte dell'agente accertatore. E' un atto informale, non obbligatorio, che permette “semplicemente” di pagare la multa senza l'aggiunta dei costi di notifica del vero e proprio verbale.

Il ricorso avverso tale atto (il preavviso di multa) non è ammesso, proprio a causa del suo carattere informale. Se si notano imprecisioni o comunque si intende opporre ricorso, si dovrà pertanto attendere l'arrivo del vero e proprio verbale a casa, valutando i presupposti di contestazione sulla base di quest’ultimo. la sentenza della corte di Cassazione numero 5447/2007 ha ribadito il concetto, confermando che nessuna legge impone il rilascio del preavviso la cui mancanza non ostacola in alcun modo il diritto di difesa.

Il prossimo articolo della serie riguarderà gli errori e le omissioni nelle procedure di notifica che sempre più spesso si verificano quando il verbale, in assenza di contestazione immediata, viene recapitato al domicilio del presunto trasgressore.

Per fare una domanda sulle circostanze in cui non è ammessa la contestazione differita in assenza di valide motivazioni, su multe e ricorsi in genere e su cartelle esattoriali originate da multe clicca qui.

14 agosto 2008 · Giuseppe Pennuto

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prima di chiudere l'articolo sulla notifica del verbale di multa, qualche altra considerazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • c0cc0bill 6 febbraio 2009 at 15:52

    Salve a tutti,
    oggi mi è stata recapitata a casa una multa su Viale Tirreno…Sembra le facciano con un prestampato! Tutte uguali e tutte allo stesso numero civico 195.
    Mi chiedevo se qualcuno di voi ha poi fatto ricorso, perchè io non saprei proprio come muovermi. Per giunta sono di Isernia…
    Grazie di tutto e a presto.
    Giovanni

    Ma Viale Tirreno a Roma? Una mia amica ne ha prese dieci, sempre allo stesso civico ...

    Comunque ti conviene inserire il commento nella sezione riservata alle domande sulle multe cui si accede dalla sidebar.

    L'avv. Roberto Ruo saprà certo consigliarti sul da farsi.

1 27 28 29