Multa da autovelox e fallaci indicazioni nel modello - Il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale decorre dal momento in cui viene scattata la fotografia e non da quando l'agente della polizia municipale ne prende visione

Alcuni comuni, nei modelli di verbale di multa per violazione dei limiti di velocità rilevata da dispositivi elettronici autovelox hanno adottato la cattiva (oltre che illegittima) prassi di indicare che il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale di infrazione decorre dalla lettura della foto da parte dell'agente accertatore.

In particolare, nel modello di verbale di multa in uso presso il Comune di Milano si legge il verbalizzante ... in servizio presso l'Ufficio Varchi della Polizia locale di Milano in data ..., data dalla quale decorrono i termini di notifica del presente verbale, ha accertato che il conducente del veicolo targato ... in data ... alle ore ... ha commesso le seguenti violazioni .... E' evidente, pertanto, che siffatti modelli di verbale rispondono ad uno schema comune finalizzato a fornire al lettore la chiara ed inesatta informazione che i termini di notifica del verbale decorrono dal momento in cui l'agente di polizia locale prende conoscenza in ufficio delle foto scattate dalle stazioni automatiche di rilevamento.

Il Tribunale Amministrativo Regionale Lombardo (TAR Lombardia) investito della questione (sentenza 1267/2017) ha osservato che secondo il Codice della strada (articolo 201) qualora la violazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione e con la indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, deve, entro novanta giorni dall'accertamento essere notificato all'effettivo trasgressore o, quando questi non sia stato identificato e si tratti di violazione commessa dal conducente di un veicolo a motore, munito di targa, ad uno dei soggetti coobbligati, secondo quanto risulta dai pubblici registri alla data dell'accertamento.

Pertanto, deve ritenersi che il verbale della polizia municipale (nella fattispecie, quella milanese) debba indicare o che il termine di notifica del verbale decorre dall'accertamento, come indicato dalla legge, oppure che i termini decorrono dalla commessa violazione, salva l'esigenza di acquisire informazioni indispensabili da altri organismi.

10 giugno 2017 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa da autovelox e fallaci indicazioni nel modello - il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale decorre dal momento in cui viene scattata la fotografia e non da quando l'agente della polizia municipale ne prende visione. Clicca qui.

Stai leggendo Multa da autovelox e fallaci indicazioni nel modello - Il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale decorre dal momento in cui viene scattata la fotografia e non da quando l'agente della polizia municipale ne prende visione Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 10 giugno 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 21 agosto 2017 Classificato nella categoria contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca